Il veterano si diverte ancora

Intervista all'esterno sinistro dei Cardinals Ray Lankford

Ho avuto la possibilità di intervistare il ‘veterano’ Ray Lankford, esterno sinistro dei St.Louis Cardinals, durante l’unica visita della sua squadra a San Francisco.
Quando mi sono avvicinata, si stava preparando in silenzio per iniziare il ‘batting practice’.


La prima domanda che gli ho fatto è come ha iniziato a giocare a baseball: Da ragazzo ho giocato a baseball, basket e football. Ma il baseball è in effetti il gioco che tutti preferivamo nel nostro quartiere. Giocavamo in strada, un bastone come mazza e una calza con del nastro adesivo attorno come palla. Giocavamo per tutto il fine settimana. Oggi i ragazzi non fanno così. Hanno i loro video giochi e un sacco di altre distrazioni, non sono fisicamente attivi come eravamo noi.
Avendo avuto la possibilità di giocare anche a basket e football, come mai hai scelto il baseball? Sono stato scelto al ‘draft’ e ho deciso di rimanere nel baseball.
Un consiglio per i ragazzi che ambiscono ad arrivare nelle ‘Major’?
Insistere con il baseball. Anche se non siete fortissimi, dovete continuare a giocare. Alcuni esplodono tardi.
Ray indossa la divisa dei Cardinals da più di 10 anni. Sorprendente, in questa epoca caratterizzata dai ‘free agent’. Come riesci, dopo tanti successi nelle ‘Grandi Leghe’, a mantenere la voglia di essere l’esterno titolare? E’ la sfida che questo gioco rappresenta, l’amore che ho per questo gioco e la competitività che c’è in questo gioco. E’ questo che mi stimola a continuare. Il problema di un giocatore che si ritira è che ha giocato a baseball tutta la vita. Soprattutto se aveva un padre o uno zio giocatore. Trovarsi improvvisamente a non giocare più è molto difficile. A 37 anni come giocatore di baseball sei vecchio, ma la tua vita in realtà è appena cominciata. Per questo molti giocatori continuano fino a quando proprio non ce la fanno più, perché il gioco è tutto quello per cui si sono impegnati nella loro vita. Per un giocatore lasciare il campo è molto difficile .

Ray Lankford ha una media battuta vita di 274, con 207 fuoricampo (il 3° nella storia dei Cardinals), 307 doppi (10°), 768 punti battuti a casa (9°), 244 basi rubate (5°) e 707 basi per ball (4°).
Nel 2001 ha una media battuta nelle gare in trasferta di 280 con 7 fuoricampo. E’ in testa nella sua squadra con 17 doppi. Purtroppo per lui, anche per gli strike out subiti (85). La sua media battuta, quando non finisce al piatto, è di 407.
Ray ha compiuto 34 anni il 5 giugno. Per lui ci sono a disposizione ancora un po’ d’anni da dedicare al baseball.

Avatar
Informazioni su claire 65 Articoli
Claire Matthew è nata e cresciuta nella 'Marin County', poche miglia a nord di S. Francisco.Da bambina ha osservato a 'Candlestick Park' i vari Willie Mays, Willie Mc Covey e Juan Marishal esibirsi con la maglia dei San Francisco Giants. Così, dalla più tenera età, si è innamorata del baseball e ha iniziato a scambiare figurine con i suoi fratelli Chris e Paul.Successivamente il baseball è diventato una professione. Per 5 anni ha lavorato proprio per i Giants come 'coordinatrice degli eventi promozionali' presso l'ufficio 'vendita biglietti'.Il suo secondo amore sono le gare automobilistiche. Claire è stata coinvolta in competizioni di ogni livello, lavorando per diverse 'scuderie' come addetta alle pubbliche relazioni e alle sponsorizzazioni.Oggi è una libera professionista nel settore delle pubbliche relazioni. Il suo ufficio è a Greenbrae, nella California del nord. E' specializzata nell'organizzare eventi per la raccolta di fondi e nell'ottenere spazi sui media per le organizzazioni coinvolte negli eventi.E' la madre 'single' di Alison (20 anni) e Rhianna (19).

Commenta per primo

Lascia un commento