Notari a mente fredda

L'ex presidente commenta la sua sconfitta con assoluto 'fair play'

Dopo un paio di tentativi non andati a buon fine, Aldo Notari mi ha risposto al telefono.
Cosa c’è, ancora? Guardi che non ho mica molto da aggiungere….
nLa telefonata inizia così, con il Presidente Federale uscente rilassato, ma non troppo contento di parlare con un giornalista: Non dica così. Con lei parlo sempre volentieri. Anzi, ne approfitto per ringraziarla. Ha fatto un resoconto corretto di quello che ci siamo detti al telefono prima delle elezioni…almeno me l’hanno riferito. Pensi un po’, chi me l’ha riferito ha detto che dall’articolo sarebbe emersa addirittura una sua preferenza per me….
Parliamo, allora? A patto che non si vada a caccia di 'sconfitti' e 'vincitori'.
In che senso, scusi? Io ho dato la mia vita per il baseball e sono qui, a disposizione, se pensano che la mia esperienza possa essere utile.

Come avrà notato, baseball.it ha cercato durante la 'campagna elettorale' di dare spazio a tutte le opinioni…Non so cosa dire, perché non ho letto praticamente nulla. Io ho prodotto il mio ‘programma’ e mi sono estraniato dal dibattito. Non voglio giudicare quel che hanno fatto gli organi di informazione; dovrei mettermi a rispondere a tutti e non è nel mio costume….
Ha provato amarezza, il 21 gennaio? Amarezza? Forse più un senso di liberazione….
Ma non le sarà piaciuto perdere, immagino? Quando le elezioni sono democratiche, si può vincere o perdere. Comunque non è che il consenso nei miei confronti fosse basso, mi pare…..
Quindi? Quindi spero che, chi ha voluto cambiare, abbia considerato che le novità sono positive se si cambia in meglio….
Una frecciata a Dalla Noce? Io non mando frecciate ai miei amici ed Everardo era e resta un mio amico. Dico solo che lo aspetta un compito difficile e che spero che chi gli ha promesso aiuto glielo dia sul serio.
A proposito, come interpretare l’abbraccio con il presidente del Rimini Zangheri? Come? Non lo so. Forse con il fatto che Zangheri è una persona corretta. Altri non mi hanno nemmeno salutato. Pochi, per fortuna…..
Per fortuna perché? Perchè io sono sempre il rappresentante del baseball italiano, in Europa e nel mondo.
E’ d’accordo anche il nuovo Presidente? Naturalmente sì…forse le è sfuggito, ma Dalla Noce ha dichiarato ufficialmente che sosterrà la mia posizione sia in Europa che nel mondo.

A proposito di Europa, nel fine settimana si tengono le elezioni. E l’Olanda presenta un candidato alternativo…Non è proprio così, c’è un candidato olandese sorretto da un certo numero di paesi guidati dalla Germania, ma la Federazione Olandese è dalla mia parte, senza riserve.
In effetti una sua dichiarazione pre-elettorale è stata pubblicata, in Italiano e Olandese, sul sito ufficiale del baseball ‘dutch’ www.knbsb.com. Vittoria sicura, quindi? Sicura non lo può essere, visto che il voto è segreto, ma sono tranquillo.
La vera partita si giocherà però per il rinnovo della presidenza dell’IBA. Quando sono fissate le elezioni? La data non l’ho ancora fissata….
Qualche idea? Non ci ho pensato. Quando ci sarà una data, la farò informare.
A presto, quindi Ma non si era detto che mi avrebbe lasciato in pace per un po’?.
Parlavo di qualche telefonata da vecchi amici…Beh, per quello ci possiamo sentire anche tutti i giorni…n

Informazioni su Riccardo Schiroli 1193 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.