Girone C, al Rovigo manca una sola vittoria

Si deciderà tutto sabato nello scontro al vertice sul diamante del Crocetta. Torna al successo New Rimini

Crocetta Parma
Il pitcher della Farma Crocetta, Eriel Carrillo
© Crocetta Parma

Il primato del girone C si deciderà sabato a Parma quando Rovigo cercherà di ottenere una vittoria per il primo posto matematico e il Crocetta proverà a piazzare la doppietta che significherebbe aggancio in vetta e 3-1 negli scontri diretti. Intanto le prime due del girone hanno vinto entrambe le partite dell’ultimo turno esattamente come New Rimini.

La capolista ha frenato la rincorsa di Cagliari con due vittorie totalmente differenti (12-6, 14-4), frutto di 26 punti e altrettante valide. In garauno partenza esplosiva dei veneti (9-3 al 3°) con un line-up pungente e i sardi che si affidano al solo Alessandro Rosales (doppio e triplo). In garadue invece è Cagliari ad accarezzare la vittoria presentandosi in volata avanti 4-3, ma l’Itas Mutua si scatena tra settimo e ottavo inning segnando 11 punti che valgono addirittura la manifesta. Questa volta è Bravo a battere doppio e triplo.

Il Crocetta tiene aperto il discorso primo posto e dunque play-off, battendo due volte Ronchi (10-5, 7-1) a domicilio. Tre punti al secondo e cinque al sesto bastano nella pomeridiana alla Farma (3/5 di Guido Gerali) contro una Gereon poco costante nel box. In serata Carrillo riscatta la prova negativa della settimana precedente (11 “kappa”), viene toccato solo da Miceu e Bertoldi (5 valide sulle 7 di squadra) e Crocetta prende il largo tra quinto e ottavo inning.

Si ferma dopo quattro sconfitte la serie negativa di New Rimini che come all’andata mette due volte sotto Padova (7-2, 1-0). I punteggi sono eloquenti, con il monte romagnolo a fare la differenza: cinque pitcher tutti quasi perfetti e i veneti capaci di segnare solo due punticini al primo e ottavo inning di garauno dove spostano tutto i 5 punti in apertura di New Rimini che ha trovato valide da quasi tutto il line-up. Sotto i riflettori decide un errore ospite al 4° inning poi l’ottimo Paredes abbassa la saracinesca.

Informazioni su Carlo Ravegnani 279 Articoli
Carlo Ravegnani, nato a Rimini il 31 gennaio del 1968, ha iniziato la carriera giornalistica a 20 anni nell'allora Gazzetta di Rimini, "sostituita" dal 1993 dall'attuale Corriere Romagna dove lavora come redattore sportivo. Collaboratore per la zona di Rimini del Corriere dello Sport-Stadio, il baseball è stata una componente fondamentale nella sua vita: dapprima tifoso sugli spalti dello Stadio dei Pirati poi giocatore nel mitico Parco Marecchia e poi nel Rimini 86, società che ha fondato assieme a un gruppo di irriducibili amici. Quindi giornalista del batti e corri sulla propria testata e alcune saltuarie collaborazioni con riviste specializzate oltre che radiocronista delle partite dei Pirati assieme all'amico e collega Andrea Perari. Negli ultimi anni è iniziata anche la carriera dirigenziale, con la presidenza (dal 2014) dei Falcons Torre Pedrera. La passione è stata tramandata al figlio Riccardo che gioca lanciatore e prima base negli stessi Falcons.

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.