Premier 12, percorso netto del Messico e mesto addio dell’Olanda

Wbsc
Il Messico festeggia il percorso netto

Se le speranze di qualificazione olimpica dell’Olanda sono affidate alla squadra vista al Premier 12 c’è da stare poco allegri per gli “Orange”. Nell’ultima gara del girone A, in Messico, i padroni di casa vincono facile (10-2) concludono il girone in testa a punteggio pieno dopo essere già qualificati al super round di Tokyo, anche se per la prima volta non battono fuoricampo.

Messicani subito in vantaggio con due punti al primo inning, altrettanti al terzo, ma in una gara che i “tulipani” sembrano affrontare senza grande attenzione (4 errori commessi, alla fine) è il settimo l’inning decisivo: base, singolo, errore, colpito, ancora valida e un altro errore, consentono ai padroni di casa di portare quattro uomini a casa e chiudere l’incontro.

L’Olanda ha l’unico sussulto all’ottavo, quando con tre valide di fila e una volata di sacrificio segna due punti prima di subirne altrettanti nell’attacco messicano, nel quale spicca il lead off Jones, interbase, che chiude a 3 su 5. Gli “orange” recriminano per i 12 uomini rimasti in base e lasciano mestamente il torneo. Lanciatore vincente, nell’ampia rotazione di ambo le squadre, Barreda, perdente Stuifbergen.