Amsterdam e Rotterdam, due sweep per volare in finale

Il Curacao Neptunus e i Pirates dell’L&D liquidano rispettivamente in semifinale con due rotondi 3-0 i Meerlease Pioniers di Hoofddorp e l’HCAW Bussum. E adesso le Holland Series 2019 che inizieranno il 22 agosto a Rotterdam

Lauro Bassani - PhotoBass
Rob Cordemans
© Lauro Bassani - PhotoBass

Al Curacao Neptunus di Rotterdam e all’L&D Pirates di Amsterdam sono bastati due rotonde triplette per eliminare i loro avversari nelle semifinali dei play-off della Hoofdklasse, il massimo campionato di baseball olandese. Ad onor del vero, nessuna gara è stata facile e scontata per le due squadre favorite e che dominano da anni. I forti lanciatori dei Meerlease Pioniers di Hoofddorp (Lars Huijer e Paul Kirkpatrick) e dell’HCAW Bussum (Kaj Timmermans) hanno resistito fino in fondo lottando per diversi inning. Il 3-0 del Neptunus è stato avviato dal successo per 3-2 in garauno a Rotterdam, 1-6 a Hoofddorp e 8-0 di nuovo a Rotterdam, mentre i Pirates hanno vinto 8-0 ad Amsterdam, 0-3 a Bussum e 5-1 nuovamente in casa. E adesso entrambe si stanno preparando alle finali che inizieranno il 22 agosto a Rotterdam.

ROTTERDAM vs HOOFDDORP – Impressionante la sfida tra Diegomar Markwell e Lars Huijer come partenti in garauno che hanno subito entrambi solo 2 punti in 7 riprese. Markwell 98 lanci e Huijer 120, segno della forza del Neptunus. Il match si è sbloccato all’undicesima ripresa con i giovani rilievi sul mound Aaron de Groot per Neptunus e Angelo Wicklert per Pioniers. Il punto vincente del 3-2 è stato battuto da Stijn van der Meer con due eliminati. A Hoofddorp in garadue, il lanciatore inglese dei Pioniers, Paul Kirkpatrick, ha tenuto il Neptunus a distanza. Solo all’ottava ripresa i campioni in carica sono riusciti ad allungare dall’1-1 al 4-1 sui lanci del britannico. Bravo anche il partente del Neptunus Orlando Yntema, che ha eliminato 11 battitori al piatto in 8.1 riprese. Il Neptunus ha chiuso con una vittoria netta (6-1). Risultato più rotondo e conquistato sin dall’inizio di garatre a Rotterdam, dove il Neptunus ha segnato un punto nella seconda e nella terza ripresa. Balzo in avanti al quinto, quando il Neptunus segnava 6 punti costruendo lo shut-out (8-0). Ancora una bella prestazione del terzo partente Misja Harcksen nel corso delle 6,1 riprese lanciate e dei suoi rilievi Berry van Driel, Elton Koeiman e Brendan Schoemaker.

AMSTERDAM vs BUSSUM – Niente a fare per l’HCAW Bussum contro i lanci di Rob Cordemans in garauno ad Amsterdam. Quando il veterano dopo 7 riprese è stato rilevato il punteggio finale era già sull’8-0. I giovani Jhan Rifaele e Maickel Rietel salvavano lo shut-out (8-0). A Bussum era Kevin Heijstek a rimanere saldamente per 9 riprese sul monte di lancio dei Pirates. I suoi compagni hanno segnato un punto nella prima ripresa e due punti nell’ottava. I due partenti Heijstek e Kaj Timmermans hanno totalizzato 96 lanci, ma Timmermans nell’arco di 7 riprese, in un’altra interessante sfida tra lanciatori in gran forma. Per garatre ad Amsterdam era la volta di Jim Ploeger a salire sul monte dei padroni di casa da partente. Eliminava 4 giocatori al piatto e concedeva 5 valide prima di lasciare il monte a Mike Groen e Tom Stuifbergen, che non hanno concesso nessuna valida. Risultato 5-1 per Amsterdam e l’assoluta garanzia di un posto alle Holland Series 2019.

 

Pim Van Nes
Informazioni su Pim Van Nes 237 Articoli
E' corrispondente dall'Olanda per Baseball.it e per Mister-Baseball.com. ma segue le vicende del baseball e softball italiano anche per i siti olandesi Honkbalsite.com e Softbalsite.com. In passato, Pim Van Nes ha collaborato con la testata "Tuttobaseball" e con le riviste olandesi "Inside" e "Honkbal en Softbal Nieuws". Nel biennio 1984-1985 ha contribuito all'Enciclopedia del Baseball di Giorgio Gandolfi e Enzo Di Gesù realizzando uno speciale di 5 pagine sulla storia del baseball in Olanda. Tra il 1982 e il 2005, ha svolto la sua attività professionale presso le Ambasciate olandesi di Parigi, Kuwait City, Cairo, Algeri, Rabat, Ankara e Dubai.