Pan Am: Cuba è fuori

Con la seconda sconfitta in due partite la squadra di Vicente Anglada lascia i giochi, assieme all’Argentina. Nel gruppo A vince Portorico sul Nicaragua

laprensaweb.co
Randy Consuegra (Colombia)
© laprensaweb.co

Già la seconda giornata Giochi Panamericani di Lima ha i primi verdetti, e uno è clamoroso: Cuba è fuori dopo due partite. Eliminata, sempre nel Gruppo B anche l’Argentina; qualificate Colombia e Canada.

Nicaragua-Portorico 3-7
Giovanni Soto, per sei riprese e un terzo, poi Bryan Escanio, Efrain Nievs, Freddie Muniz confezionano una partita da 3 valide concesse. Con un punto permesso al 2° (doppio Wuilliams Vasquez, errore su Javier Roblez), quello del momentaneo 1 a 1 dopo il vantaggio di Portorico in apertura U(errore su Osvaldo Matinez, singolo Brahiam Maldonado), e 2 al 7°. Base a Darrel Campbell, errore su Wuilliams Vasquez, singolo di Javier Robles.
Nel frattempo però il Nicaragua di punti ne aveva subiti un altro al 4° (valida di Jay Gonzalez, doppio Osvaldo Martinez), e 3 al 6° (doppio di Wilfredo Rodriguez, singolo Osvaldo Martinez, doppio di Jeffrey Dominguez) ed era andata sotto 1 a 5. Sul 3 a 5 si è arrivati fino al 9°, quando il Portorico – a quota 14 valide – si è messo del tutto fuori portata, grazie al fuoricampo da 2 punti di Kevin Luciano, con Brahiam Maldonado (3 su 4) in base per singolo.

Argentina-Colombia 2-4
Hernando Chiquillo contro Federico Tanco, l’Argentina (un po’ “italiana” è stata a lungo la squadra che ha battuto di più, ma non è bastato. In svantaggio sul solo homer di Derwin Pomare da primo a battere al 2°, i gauchos non hanno saputo concretizzare. Al 3° mettono corridori su tutte le tre basi con un out, sul partente colombiano, ma il rilievo Randy Consuegra risolve mandando al piatto Lucas Montalbetti e Juan Angrisano.
Al 5°, con uomini agli angoli con due singoli, a un eliminato, Lucas Montalbetti trova il doppio e la valida argentina numero 8 (contro 2) vale il 2 a 1.
Al 6° pareggio la Colombia con la sua quarta di valida (Sneider Batista) e immediatamente 4 a 2 con la quinta (di Milton Ramos). Sarà il risultato finale, difeso da Jaider Rocha, Sugar Maribon e Horacio Acosta Marthe sul monte.

Cuba-Canada 6-8
Cuba si affida ai lanci di Yoennis Yera per cercar di rimettere la barca in linea di galleggiamento, ma è subito Canada, con un singolo, una base e a seguire il fuoricampo da 3 punti di Andrew Panas Connor. I caraibici in parte rimediano subito nella parte bassa del primo, sull’inizio ugualmente non dei migliori di Jordan Blake Balazovic: base, lancio pazzo, doppio di Yordan Manduley, balk con punto e raddoppio su battuta in diamante. I canadesi si portano 4 a 2 al 3°. Cuba pareggia l’inning dopo con i due “solo homer” in sequenza di Raul Gonzalez e Yunior Ibarra. Ma è al 5° che si decide la partita, con il Canada che segna 3 volte. Quattro singoli di seguito dei primi quattro battitori del turno, quindi a lanciare Livan Monielo che inizia con un balk, volata di sacrificio di Jordan Michael Lennerton: 4 a 7.
Cuba arriva immediatamente al 6 a 7, con quattro singoli. Poi dominano i pitcher: da una parte, dopo Livan Monielo, Raidel Martinez, dall’altra Christopher Ada Leroux e Dustin Molleken. Anzi al 9° è il Canada ad aggiungere un altro punto sul tabellone.

Mino Prati
Informazioni su Mino Prati 719 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.