Clamoroso al Mondiale U12: gli Usa fuori dai playoff

Gli yankee sono stati battuti dal Messico di Yustin Canizales. Il Giappone chiude la prima fase con cinque vittorie sbarazzandosi del Sudafrica; Cuba è terzo nel girone superando la Repubblica Ceca

WBSC
La festa del Messico dopo la vittoria sugli Stati Uniti
© WBSC

Clamoroso al Mondiale under 12 di Tainan City: gli Stati Uniti non potranno difendere i tre titoli mondiali consecutivi. I ragazzi di Todd Fine, anche se devono recuperare la gara di mercoledì contro la Corea, sono fuori dai playoff, dopo aver subito la seconda sconfitta nel girone eliminatorio, contro il Messico (2-1).

La nazionale messicana è riuscita nell’impresa grazie anche alle prodezze di Yustin Canizales. Vincente sul monte di lancio con appena 5 valide in sei riprese e 85 lanci, il ragazzino ha dato il la al successo della propria squadra battendo un fuoricampo a sinistra al 1° attacco e firmando la valida, sempre a sinistra, del 2-0, segnato da Villavicencio. Gli yankee sono rimasti senza parole, annichiliti dai lanci precisi di Canizales: al sesto sono riusciti ad accorciare le distanze con Hartshorn su un balk e al sesto, con due out, hanno messo in seconda Ruckert (base+balk), ma il pinch-hitter Lo Re è stato eliminato sulla via 53. Un successo strameritato, che consente al Messico di finire addirittura al secondo posto del girone, dietro alla Corea e davanti al Venezuela. E quel che più conta in piena corsa per una medaglia.

Le altre due gare pomeridiane del Day 5 nel torneo WBSC hanno fatto registrare gli shutout del Giappone sul Sudafrica (15-0) e di Cuba sulla Rep. Ceca (5-0).

•Il Giappone, che chiude così a punteggio pieno la prima fase con 5 vittorie, ha ipotecato il successo contro il Sudafrica nel primo attacco, concluso con dieci punti e 7 valide, compreso il fuoricampo di Hayashi da due punti. Le altre segnature: due punti al 2° e tre al 3°, mentre i quattro lanciatori, uno a ripresa, che si sono alternati sulla collinetta, hanno firmato una no-hit. Tredici invece le valide: 3/3, con 4pbc, per il ricevitore Kuwamoto e per l’interbase Imai.

Un successo facile facile insomma per gli atleti del Sol Levante, i logici favoriti dopo l’uscita di scena degli Stati Uniti.

Una fase di gioco di Cuba-Rep. Ceca (WBSC)

•Cuba stacca invece il biglietto per la fase finale sbrigando in 80 minuti la pratica Repubblica Ceca nei primi tre attacchi: Prieto (doppio) e Acosta (singolo) hanno spinto a casa i primi due punti nell’inning d’apertura; il triplo di Valdes e il singolo di Ferran hanno fatto lievitare il punteggio sul 4-0 al 2°, mentre la volata di sacrificio di Saez ha fatto segnare a Prieto il 5-0 finale già al 3° inning. Nelle ultime tre frazioni i caraibici si sono limitati a controllare grazie alla no-hit di Johan Rodriguez, che ha messo a segno anche 9 strike out. Nove le hit cubane, con il ricevitore Acosta a 2/2 e il terza base Prieto a 2/3.

Il quadro dei risultati
Le classifiche

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 350 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.