Belvedere, ultimo assalto ai play-off

Fonte: Nuova Riccione Baseball

Nuova Riccione Baseball
Nicolò Ioli

Il Belvedere fa ampiamente il suo dovere e batte due volte il Porto Sant’Elpidio (4-3 e 9-2) sul diamante di San Marino, ma anche il Fano non fa passi falsi e difende il secondo posto con una giornata (e qualche recupero) da giocare.

I conti nella volata finale per i play-off sono presto fatti. Se il Fano vincerà entrambe le partite nell’ultima giornata (in casa con il Cupra) o se ne perderà una senza che il Belvedere batta due volte il Potenza Picena a domicilio, allora il discorso sarebbe chiuso. Se, invece, nell’ultimo turno il Belvedere facesse bottino pieno e il Fano perdesse almeno una gara, allora il verdetto sarebbe rimandato ai recuperi. Solamente uno per il Fano (ma insidioso, con il Porto Sant’Elpidio), tre per il Belvedere (tutti in “casa”, due con Potenza Picena ed uno con Foggia). Insomma, le speranze per il Belvedere di entrare ai play-off al fotofinish sono minime, ma la stagione avrà “un senso” fino all’ultimo out di domenica prossima, ed è già qualcosa.

Con il Porto Sant’Elpidio il Belvedere ha dimostrato quella tenacia nelle riprese finali che in tante altre occasioni hanno visto sorridere gli avversari di misura. Squadra giovane, quella romagnola, che sta continuando a crescere e sabato scorso lo si è visto.

In “garauno” Muccini torna brillantemente alla vittoria in pedana a suon di strikeout (7 rl, 6 bvc, 1 bb, 9 so, 1 pgl), e spiccano le fiammate di Ettore Giulianelli (classe 2003) che sta diventando un “closer” di lusso: nelle ultime due riprese 4 strikeout (2 rl, 1 bvc, 1 bb, 4 so, 0 pgl) e salvezza firmata in un risicato 4-3. E così sono bastate 7 valide (le stesse del Porto Sant’Elpidio) a regalare la vittoria alla Pasquini-band, che era andata a segno per prima (1-0 al primo inning con singoli di Luca Gabrielli e doppio di Giulianelli), poi era stata raggiunta al secondo inning (1-1). Equilibrio spezzato nel sesto attacco dei romagnoli (singolo di Giovannini per il 2-1, poi singolo di Luca Gabrielli per il 3-1), ma i marchigiani reagivano subito impattando nuovamente al settimo (3-3), grazie a tre valide ad un errore.

Il tempo di tornare in attacco e il Belvedere era di nuovo avanti, grazie ad un gran doppio di Pandolfi (4-3). Il bottino poteva essere più ampio (Lucena out a casa, due uomini rimasti in base), ma il vantaggio è sufficiente, perchè Giulianelli chiude alla grande, anche grazie ad un interferenza sulla battuta di Carlos Pezzullo (ex Nettuno e Rimini) che si tramuta in doppio gioco. Da manuale il nono inning, che Giulianelli completa con tre strikeout. Lo stesso Giulianelli è stato il migliore nel box (2/2), pesantissime anche le valide di Luca Gabrielli (2/5).

Punteggio più ampio (9-2) ma partita altrettanto equilibrata in “garadue”, che passa alle cronache soprattutto per il “complete game” di uno strepitoso Ioli: addirittura 16 strikeout in 9 riprese lanciate (6 valide, 2 basi ball, 2 pgl), 9 inning completati affrontando in tutto 32 battitori in una partita durata meno di due ore e mezza. Eppure all’ottavo inning il punteggio era ancora solo di 3-2 per il Belvedere, che al quarto inning era sotto 2-0, prima del sorpasso con un attacco da tre punti (doppio di Canini, singolo di Lucena, poi un errore e il prezioso singolo da due punti di Emanuelli). Nell’ottavo attacco il “big inning” che chiude la partita: doppio di Lucena, singolo di Bascucci che spinge a casa due punti, poi altro doppio di Salvoni per il 7-2 e infine un altro doppio (il terzo della ripresa) di Canini che vale altri due punti per il 9-2 finale.

Oltre all’eccezionale prova di Ioli, da segnalare il 3/5 di Canini (2 doppi e solido dietro il piatto) e di Salvoni (un doppio e 2 pbc), il 2/3 di Lucena e Emanuelli, per un attacco spumeggiante (13 valide) ma non sempre efficiente (9 rimasti in base).

Domenica il Belvedere si appresta a giocare l’ultima giornata di campionato (trasferta a Potenza Picena), sperando che in realtà non sia l’ultima, con 3 recuperi che si disputeranno se necessari per la classifica.

Sesta giornata di ritorno
Belvedere-Porto Sant’Elpidio 4-3 e 9-2
Cupramontana-Foggia 10-7 e 6-9
Fano-Potenza Picena 10-0 e 5-3
San Lazzaro-Junior Rimini 0-10 e 5-7

Classifica: Junior Rimini (20-4) 833, Fano (16-9) 640, Belvedere Riccione (13-10) 565, Porto Sant’Elpidio (12-12) 500, Cupramontana (10-14) 417, Foggia (9-15) 375, San Lazzaro (8-16) 333, Potenza Picena (7-15) 318.

Ultima giornata (domenica 28 luglio, ore 11 e 15.30)
Potenza Picena-Belvedere
Porto Sant’Elpidio-San Lazzaro
Foggia-Rimini
Fano-Cupramontana