L’UnipolSai fa doppietta ma è di nuovo un Redipuglia che se la gioca alla pari

A Bologna ospiti sotto all’inizio ma poi in vantaggio col fuoricampo di Deotto. Risposta della Fortitudo con gli homer di Vaglio e Grimaudo e la gran chiusura sul monte di Gouvea

Lauro Bassani - PhotoBass
Fuoricampo decisivo per Grimaudo
© Lauro Bassani - PhotoBass

Doppietta UnipolSai – 3 a 2 e 8 a 5 – ma è un Redipuglia che al doppio esordio nel massimo campionato ha detto a Bologna di essere una matricola a cui sarà meglio stare attenti (nonostante la propensione a subire strikeout (19 in gara due).
Altra partita e altra storia.
Da subito assolutamente “altra”, in particolare, la formazione che presenta Frignani, cambiando praticamente tutto rispetto al pomeriggio: quattro facce nuove partenti in campo – l’esordiente Polonius (all’interbase), Alexander Rodriguez (in prima), Grimaudo (esterno sinistro) e Agretti (in terza) – con Marval, Ferrini, Leonora e Vaglio che si spostano come ruolo difensivo. Unico allo stesso posto Dobboletta, che però scala nell’ordine di battuta. Frank Pantoja, per gli ospiti, muta solo la coda del line-up, con Tonzar, Serra, Maccagnan al posto di Cespedes, Varin e Iellini, Hidalgo da in terza va all’interbase, Deotto da designato diventa catcher. Ovviamente diversi i lanciatori: Rivero per i padroni di casa, Pirvu per il Redipuglia.
Altra storia, perché se nella partita obbligata ai lanciatore AFI, con dentro un Escalona “a norma”, è stata gara alla pari dal primo all’ultimo lancio, nella serale è stata invece un’altalena di impressioni.
Prima è sembrato che l’UnipolSai potesse fare e disfare a proprio piacimento. Che Pirvu non reggesse nulla. Una base a Polonius, un doppio di Leonora e una palla mancata hanno dato un immediato 1 a 0 alla squadra di casa, che poi nel secondo inning già era sembrata andarsene via. Solo homer di Alexander Rodriguez da lead off, triplo di Agretti, singoli Dobboletta e Ferrini, errore su pick off, valida di Leonora: 4 a 0. Con di contro un Rivero che, dopo due valide permesse nella ripresa d’apertura, e a parte il fuoricampo da un punto di Martini al 4°, ha macinato strikeout. Tre al 2°, uno al 3°, due al 4°, tre al 5°.
L’UnipolSai però non è riuscita a far scendere Pirvu. E il cambio sul monte felsineo (a inizio 5°, 73 lanci per il partente) con Tony Noguera è stato poco meno che disastroso. Un’eliminazione al piatto, un errore di Polonius, singoli di Martini (6 su 8 nel week end!) e Hidalgo, fuoricampo da tre di Deotto: 5 a 4 per Redipuglia.
Secondo e terzo homer – di Vaglio (pareggio) e Grimaudo, al 6° – per la Fortitudo, ricapovolgono il parziale e Pirvu questa volta se ne deve andare. Cespedes, nella pomeridiana esterno destro, trova la soluzione per risolvere il momento, non così la ripresa dopo, quando dopo un paio di valide concesse gli manca il supporto dell’interbase Hidalgo, il cui errore fa diventare il 6 a 5 un 8 a 5 per Bologna. Impossibile da recuperare, sui lanci di un Brolo Gouvea da 5 kappa su 6 uomini affrontati negli ultimi due inning.

Mino Prati
Informazioni su Mino Prati 645 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.