Parma Clima, bene così

Seconda vittoria stagionale per il Parma Clima che espugna il Casadio di Godo con il risultato di 7 a 2, al termine di una partita indirizzata fin dal primo inning. Lanciatore vincente Oberto, migliori battitori Scalera e Koutsoyanopulos, Fuoricampo per Mercuri e Sebastiano Poma

Parma Baseball
Godo-Parma: Mirabal alla battuta
© Parma Baseball

Per il Parma Clima cambia qualcosa rispetto – l’acciaccato Zileri esce dal line-up, Mercuri viene utilizzato come battitore designato con Luca Scalera a difesa del cuscino di terza base, Vinales prende il posto di Beaumont nel catcher box mentre Mattia Aldegheri si vede affidare il ruolo di starting pitcher. Dall’altra parte Bortolotti affida la prima palla al mancino figlio d’arte Luca Di Raffaele preferendolo ai giovani Piumatti e Ciarla- ma la sostanza non cambia, rispetto a gara uno. Questa volta è 7 a 2, e in nove riprese, ma i ducali fanno doppietta.
Gli ospiti partono subito forte. Poma riceve quattro ball e completa il giro delle basi grazie ad un profondo lungolinea di Mirabal verso l’esterno sinistro. Il primo turno nel campionato italiano di Rafael Vinales si conclude con una base gratuita, trasformata in moneta sonante da Mercuri che colpisce un lunghissimo fuoricampo a sinistra. I ducali chiudono il primo attacco così in vantaggio per 4 a 0, alleggerendo la pressione sull’esordiente Aldegheri. Nelle prime quattro riprese il giovane talento veronese non concede punti, mostrando buona padronanza del monte, un’incisiva palla veloce e un incoraggiante controllo dei lanci ad effetto.
Il Parma Clima allunga al quarto. Scalera apre l’attacco con un singolo a destra, Koutsoyanopulos lo spinge in terza con un doppio mal giudicato dall’esterno destro, Poma riceve una base intenzionale e Mirabal batte a casa il secondo punto personale della serata, con una puntuale volata di sacrificio.
I padroni di casa accorciano le distanze al quinto. Aldegheri incontra il primo momento di difficoltà del match e concede due basi per ball consecutive ai fratelli Meriggi: dopo il sacrificio di Luca Servidei arrivano una corta volata di Monari e la terza base per ball dell’inning ad Evangelista. In situazione di due out e basi piene Gelli mette in campo una comoda rimbalzante verso Paolini che si lascia colpevolmente superare dalla palla: per i classificatori è una valida, per il Godo l’azione che permette di mettere due punti sul tabellone costringendo Guido Poma a sostituire Aldegheri con Oberto.
La reazione del Parma Clima è immediata. Koutsoyanopulos inaugura il sesto inning battendo il secondo doppio della serata, poi Sebastiano Poma realizza il primo fuoricampo personale della stagione parcheggiando la palla ben oltre la recinzione a destra. Parma ritrova un rassicurante vantaggio di cinque punti difeso in modo convincente da un ispirato Oberto che in quattro inning concede soltanto un arrivo in base con quattro ball ad Evangelista.
L’attacco del Parma Clima solleva il piede dall’acceleratore e la partita scivola rapidamente verso la conclusione, il 7 a 2 finale fotografa con precisione l’evidente superiorità della squadra di Guido Poma.

Commenta per primo

Lascia un commento