Trinci e Giordani sul Titano

La società sammarinese ha definito i prestiti del catcher e dell’esterno nettunesi. Sabato con Riccione la prima uscita amichevole

Comincia a delinearsi il San Marino edizione 2019. Sarà il primo campionato senza i “vicini di casa”, ma soprattutto dovrà essere la stagione del riscatto per la truppa del confermato (e neo papà) Mario Chiarini. Il 2018 è stato assai deludente sul piano dei risultati: retrocessione in pool B di Coppa Campioni e quest’anno San Marino dopo tanto tempo non sarà in Europa, e mancata qualificazione ai play-off in A1, nonostante un’importante operazione sul piano tecnico-mediatico con il ritorno nel campionato italiano di Chris Colabello e Alessandro Maestri.

Quest’ultimo sarà il pitcher partente dei titani anche nella stagione che scatterà tra poco più di tre settimane, in un monte di lancio made in Italy che vedrà anche i confermati Coveri e Cherubini e il neo acquisto Mazzocchi. Già sicuro anche il terzetto designato per garauno, con Quevedo, che resta tra i top pitcher del campionato, Perez e l’altro nuovo arrivo Baez. Dietro il piatto di casa base si alterneranno capitan Albanese e la novità di giornata, Mario Trinci. Il giovane ricevitore nettunese è stato “opzionato” dalla dirigenza sammarinese subito dopo le prime avvisaglie di addio all’A1 da parte del Città di Nettuno e oggi è arrivato l’annuncio ufficiale dell’ingaggio di uno dei più promettenti catcher del panorama nazionale che ha concluso la scorsa stagione con appena due errori.

Oltre a Trinci, risale il Tirreno anche l’esterno Federico Giordani, che arriva in prestito dai Lions Nettuno. In attesa della definizione dei giocatori stranieri e dell’arrivo agli ordini di Chiarini degli ex Pirati Celli e Di Fabio, si avvicina il primo impegno amichevole di San Marino: sabato prossimo alle ore 14 a Serravalle contro il Riccione che disputa il campionato di serie B. Poi l’asticella si alzerà, sabato 6 aprile contro la Fortitudo, due partite sulla distanza di sette riprese, mentre la settimana successiva i titani parteciperanno al tradizionale torneo “Blue F Ball” al Gianni Falchi.

Carlo Ravegnani
Informazioni su Carlo Ravegnani 130 Articoli
Carlo Ravegnani, nato a Rimini il 31 gennaio del 1968, ha iniziato la carriera giornalistica a 20 anni nell'allora Gazzetta di Rimini, "sostituita" dal 1993 dall'attuale Corriere Romagna dove lavora come redattore sportivo. Collaboratore per la zona di Rimini del Corriere dello Sport-Stadio, il baseball è stata una componente fondamentale nella sua vita: dapprima tifoso sugli spalti dello Stadio dei Pirati poi giocatore nel mitico Parco Marecchia e poi nel Rimini 86, società che ha fondato assieme a un gruppo di irriducibili amici. Quindi giornalista del batti e corri sulla propria testata e alcune saltuarie collaborazioni con riviste specializzate oltre che radiocronista delle partite dei Pirati assieme all'amico e collega Andrea Perari. Negli ultimi anni è iniziata anche la carriera dirigenziale, con la presidenza (dal 2014) dei Falcons Torre Pedrera. La passione è stata tramandata al figlio Riccardo che gioca lanciatore e prima base negli stessi Falcons.

Commenta per primo

Lascia un commento