Che ne sarà adesso del Rimini?

Pillisio ha dichiarato di considerare chiusa la sua avventura: ma cosa lascia?… E soprattutto a chi?… Le relative responsabilità, fino a un passaggio in altre mani, sono sue

Lauro Bassani - PhotoBass
Simone Pillisio
© Lauro Bassani - PhotoBass

Il problema vero non è dove va Pillisio, che oggi ha – più o meno – annunciato di aver chiuso con Rimini. A Nettuno, oppure da nessuna parte? Interessa poco in realtà, passato il momento del colpo su Facebook.
La vera, giusta, domanda – e ce la faceva oggi uno che nel baseball italiano è “molto” dentro – è dove va adesso il Rimini Baseball. Cosa farà Pillisio sì, ma “del” Rimini Baseball. E come rischia di essere il prossimo campionato?
Pillisio ha dato i suoi di numeri nel gruppo Facebook “Il bar del baseball”, qualcuno ne dà altri, ma neppure questo è il punto. E senza stare ad ascoltare certe chiacchiere, che potrebbero essere sul serio da bar, come essere vere.
Il dato da cui partire è che non basta dire “la mia avventura al Rimini Baseball è finita”. La società romagnola, a quanto ci pare di aver inteso, è “di Pillisio”, al cento per cento. Lui l’ha iscritta ai campionati, a suo nome è andato alle riunioni in vista del prossimo campionato, non mancando di sparare anche qua e là proclami. Lui ha deciso – presumibilmente, o almeno sottoscritto – le iscrizioni, i rinnovi dei tesseramenti, e quanto d’altro. Pensiamo anche i contratti con i nuovi acquisti: Habeck, Vasquez, Ozanic, Alvarez.
Che intenzioni ha in proposito l’ “ex” patron, a questo punto tanto di Rimini come è stato di Novara? Di far fare al club adriatico, con tanta storia dietro, la fine dei piemontesi?
Abbiamo provato a telefonargli più volte oggi (e avevamo pure un appuntamento da ieri con lui) ma ai suoi cellulari è impossibile parlargli.
Può essere tutto, a questo mondo, ma di certo per uno che vorrebbe essere il prossimo presidente federale non è il massimo.

Mino Prati
Informazioni su Mino Prati 661 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.

Commenta per primo

Lascia un commento