E' Bologna contro Parma

Guido Poma ha indovinato tutto sfruttando al meglio il suo Casanova e i rinvii per il maltempo. Da venerdì la serie scudetto

Anche le semifinali di quest'anno ci hanno regalato la loro sorpresa. E anche quest'anno, come l'anno scorso, la finale non vedrà in campo la squadra con lo scudetto sulle casacche. Un Parma che le ha azzeccate tutte ha fatto fuori il Rimini, andando a vincere gara-cinque in trasferta.
I ducali in regular season avevano reso agli avversari in attacco 50 punti di media in battuta, quasi 60 valide in meno, 11 fuoricampo. Quella, riminese sul monte, era stata la squadra con il miglior pgl di tutte (2.24, contro il 3.41 del Parma, quinto, peggio anche del San Marino), e se ai campioni "usciti" era scappato Duran (2.82, 5 vinte-3 perse), come lanciatore, a Guido Poma erano venuti a mancare Lugo (2.25, 1-1) e Pirvu (1.85, 1-0). E anche in semifinale il Parmaclima ha continuato a battere meno, ma ha avuto un Erly Casanova in più, e un Ulfrido Garcia che nel momento importante, ieri sera, ha fatto quel che gli veniva chiesto: portare la partita più avanti possibile, con un passivo rimediabile, aspettando l'uscita di Ruiz.
Contro Casanova (una vinta e una persa nel confronto diretto nella prima fase) i romagnoli hanno perso tre volte in dieci giorni, battuto 13 valide in 20.2 riprese, andando 16 volte al piatto, e segnando soprattutto solo 2 punti (119 lanci venerdì in 7 inning, 117 nella completa di mercoledì, 77 ieri sera in 4.2). E Guido Poma ha avuto ragione, a "scegliere di perdere" in gara-tre, e a schierarlo come rilievo nella bella. Il Rimini forse ha sbagliato, essendo in casa, a non provarle tutte per riuscire a giocare sabato, quando il campo poteva anche essere reso praticabile. Adesso al team del presidente Pillisio non resta che tifare Unipolsai per poter essere nel 2019 in Coppa dei Campioni.

Adesso si tornerà in campo per la finale, come da programma, venerdì a Bologna. La richiesta parmigiana (ma anche del Rimini) di spostare in avanti la serie-scudetto è stata rigettata dalla federazione. Gara-uno e gara-due (sabato) al Falchi, gara-tre e gara-quattro martedì 4 e mercoledì 5 settembre a Parma, eventuale spareggio a Bologna sabato 8.
Tutte le partite saranno trasmesse in diretta sul web e da San Marino RTV, che trasmette sul satellitare sul canale 520 di Sky e, in chiaro, sul 93 di Tivùsat e sul Digitale Terrestre (canali 73 – 573HD).

Mino Prati
Informazioni su Mino Prati 773 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.

Commenta per primo

Lascia un commento