Colabello e Pulzetti trascinano il San Marino allo sweep  con il City

L'ex prima base di Toronto ha firmato i primi due fuoricampo della stagione con 4 punti battuti a casa. L'interbase ha invece chiuso a 5/5. Con la doppietta la T&A aggancia il Città di Nettuno al quarto posto  

La T&A San Marino travolge il Nettuno City  (15-3 all'ottavo) nel recupero della seconda gara, disputata domenica mattina. I Titani hanno toccato quota 21 valide, con tutti i battitori impiegati nel box dal manager Mario Chiarini che hanno toccato almeno un singolo. La vittoria sui laziali porta perà la firma di due battitori, Luca Pulzetto, che ha chiuso con un 5/5 grazie a due singoli, due doppi e un triplo. Ma sopratutto è stata la partita di Chris Colabello. Il prima base di Framingham è letteralmente esploso, chiudendo a 3/4, con ui primi due fuoricampo della stagione (1p. al 3° e 2p. all'8°) e un doppio. Sul monte di lancio giganteggia invece Alex Maestri, che chiude le cinque riprese con appena due valide subite.
La T&A, al contrario di quanto accaduto nella pomeridiana di sabato, mette subito la testa avanti. Al primo attacco Pulzetti trova il singolo, è in seconda sulla rimbalzante di Avagnina (scelta difesa, tutti salvi) e raggiunge la terza sul bunt di sacrificio di Ferrini. Colabello viene spedito intenzionalmente in prima, con Reginato che subito dopo trova la volata dell'1-0. Si mette bene, anche perché Maestri nelle prime due riprese concede appena un paio di basi ball. Dopo aver lasciato al 2° inning due uomini in posizione punto, al 3° San Marino allunga. La legnata del 2-0 è quella di Chris Colabello, che spara fuori dallo Steno Borghese un fuoricampo importante. L'inning non si ferma, subito dopo arrivano i singoli di Reginato, Lupo e Imperiali a firmare il 3-0.
Nella parte bassa del 3° il Nettuno City segna i primi punti del weekend e prova a rimettere in piedi la partita. Orefice è in base dopo quattro ball, Castillo è colpito e Vasquez centra il doppio del 2-3. Tutto ancora in gioco e allora la T&A pensa bene di riallungare con un altro punticino al cambio di campo propiziato dal triplo di Pulzetti e firmato dal singolo di Lole Avagnina (4-2). L'attacco funziona e la testimonianza sono le 12 valide nei primi cinque inning. Al 5°, appunto, ecco che di segnature ne arrivano altre tre, decisamente significative nell'economia del match. In apertura arrivano base ball a Colabello e doppio di un ottimo Reginato, poi ecco la base intenzionale a Lupo per riempire i cuscini e il singolo di Imperiali per il 5-2. Con zero out, il Nettuno City opta per il cambio sul monte, con Misell a rilevare Garcia. Il pitcher ha un buon impatto e mette strike out Martin e Babini, ma poi arriva Pulzetti che spara il doppio che ne fa entrare due (7-2).
Sul monte dei Titani, dopo cinque inning, c'è Tommy Cherubini e il sesto inning passa senza problemi e con due "K" per il rilievo. Al 7° la T&A martella in attacco su Buffa, riempie le basi coi singoli di Martin, Babini e Pulzetti, trova due punti con la valida di Avagnina (9-2) e un'altra segnatura arriva con la valida di Ferrini (10-2). Dopo cinque singoli consecutivi senza out, a spezzare in qualche modo il trend ci pensa Colabello, che spara il doppio dell'11-2 e propizia un'altra situazione di due uomini in posizione punto, che però rimane tale fino alla fine dell'inning perché arrivano i tre out. L'11-2 è tutto sommato già una sentenza, ma all'ottavo si va oltre il limite della ‘manifesta', con un altro big inning da quattro segnature. Si comincia con singolo di Martin, base a Babini, lancio pazzo, volata di sacrificio di Pulzetti (12-2), singolo di Morreale e volata di Ferrini (13-2). Poi Chris Colabello al piatto, giro di mazza potente e sbam, altro fuoricampo. Il secondo di giornata per lui, questa volta va a firmare il 15-2. Nella parte bassa dell'ottavo il Nettuno City batte a casa il terzo punto con una valida di Delgado, ma la T&A mantiene il limite della ‘manifesta' e si impone prima del limite per 15-3.

Commenta per primo

Lascia un commento