Arriva in DVD il docufilm sui 70 meravigliosi anni del Milano

All'Auditorium degli Olmi domani alle 21 la presentazione della prima puntata della “storia di un sogno” raccontata da Elia Pagnoni e Gianluca Aiazzi che va dalla fondazione del club nel settembre del 1946 al primo scudetto del 1958

Tutto pronto all'Auditorium degli Olmi (via delle Betulle 39 a Milano) per la prima ufficiale del film "Milano, 70 anni meravigliosi – La storia di un sogno" di Elia Pagnoni e Gianluca Aiazzi prevista domani alle 21. Si tratta del primo dvd della serie che racconta la storia della società di baseball più antica d'Italia. Il primo capitolo va dai pionieri, ovvero dalla fondazione del Milano il 20 settembre del '46, alla conquista del primo scudetto nel 1958, attraverso testimonianze e ricostruzioni storiche, anche con documenti inediti, delle vicende e dei personaggi (da Max Ott a Strong e Van Zandt) delle vicende e dei personaggi che portarono alla nascita del baseball a Milano e in Italia. Ma illustra anche la crescita del club, vista dai protagonisti degli anni Cinquanta e da chi in quelle stagioni mosse i primi passi. Un appuntamento da non perdere per chi vuole rivivere, conoscere o scoprire come è nato e cresciuto il baseball a Milano.
Per la realizzazione del film è stato utilizzato materiale di vari tipi, dai vecchi super8 alle telecronache registrate, dai filmati d'archivio postati su Youtube a qualche vecchio servizio televisivo videoregistrato. Un bel po' di immagini che sono servite a Gianluca Aiazzi per organizzare il docu-film. Ma soprattutto tante belle interviste fatte semplicemente con un cellulare ai tanti amici del Milano, ex-giocatori, tecnici, dirigenti, colleghi giornalisti che hanno avuto la pazienza di rispondere alle domande.
Inizialmente doveva essere un documentario di un paio d'ore che concentrasse 70 anni di storia del Milano. Poi, però, appena si è cominciato a mettere insieme il materiale raccolto, ci si è accorti che tutto in un paio d'ore sarebbe stato impossibile e che sarebbe stato un peccato lasciare fuori un sacco di cose. Così il progetto ha incluso tutta la documentazione dei primi settant'anni di attività. Una testimonianza che custodisce quindi i ricordi di tutti i protagonisti della lunga storia del Milano e soprattutto il mezzo per distribuire a tutti il materiale in possesso di pochi.
Nella raccolta, che al momento non si sa ancora di quanti capitoli sarà composta, c'è in pratica la storia di tutti i protagonisti dell'epopea rossoblù, dei trionfi come degli anni più difficili. Una vera e propria antologia di ricordi da conservare con piacere da parte di chi questa storia l'ha scritta o l'ha vissuta. Per i più giovani, invece, può essere lo strumento per capire che cosa ci sia alle spalle dello sport che praticano tutti i giorni, o come questa squadra sia nata e si sia sviluppata negli anni a Milano e nel baseball italiano.

 

Filippo Fantasia
Informazioni su Filippo Fantasia 643 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento