Unipolsai: al tie-break vinco io!

Terza vittoria di seguito ai supplementari per i bolognesi. Il Parmaclima riesce a rientrare in partita da sotto di quattro punti ma si deve arrendere a Flores, complice un errore di Lugo

Terza vittoria al tie-break, nelle ultime tre partite, per l'Unipolsai. Dopo le due dello scorso week end col San Marino, questa volta è toccato al Parma soccombere – 5 a 4 – ai supplementari contro la Fortitudo, dopo esser riuscita a rimontare dal 4 a 0 del terzo al 4 a 4 confezionato fra sesto settimo e ottavo inning. Al 10° – dopo un errore del lanciatore Lugo che ha messo i padroni di casa bolognesi nella situazione di basi piene a zero fuori – Gianguido Poma ha chiamato in diamante Koutsoyanopulos a fare il quinto interno e Flores l'ha punito piazzando la palla nel zona del campo di destra lasciata scoperta per giocare con due soli esterni.
Contro Casanova l'Unipolsai era andata a segno quattro volte con i singoli di Grimaudo, Lampe e Flores – 1 a 0 su lancio pazzo – e il doppio di Mazzanto che sembrava aver chiuso quasi la partita. Dopo il 4 a 1 al 6°, sulla valida di Desimoni e il successivo doppio di Koutsoyanopulos, il cambio sul monte felsineo di Jorge Martinez (a 75 lanci) con un Rivero quasi irriconoscibile ha riaperto il match. Triplo sul secondo lancio di Deotto e 4 a 2 su lancio pazzo e 4 a 2 al 7°. Fuoricampo da due punti di Mirabal, all'8°, e pareggio. Con Pirvu a concedere solo un singolo a Robel Garcia nelle sue riprese di sua competenza. Così 4 a 4 e, dopo tre eliminazioni filate al 9°, supplementari.
La differenza lì l'hanno fatta da una parte Rivero, quasi cresciuto andando avanti, in tandem con Flores, e Lugo (entrato sul monte all'inizio del nono inning) dall'altra. Rivero all'overtime, dopo il classico bunt di Gradali e l'altrettanto canonica intenzionale a Desimoni, ha infilato due strikeout su Koutsoyanopulos e Mirabal chiudendo il turno. Mentre il terzo pitcher schierato dagli ospiti ha sbagliato l'assistenza sulla smorzata di Lampe e subito dopo permesso a Flores, appunto, di sfruttare lo spazio lasciato in campo esterno dall'inusuale posizione adottata da Desimoni e Zileri con Koutsoyanopulos chiamato a fare il secondo interbase.

Mino Prati
Informazioni su Mino Prati 781 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.

Commenta per primo

Lascia un commento