Il cubano Vladimir Banos rinforza il monte del Padule Sesto Fiorentino

Il lanciatore 34enne è attualmente impegnato nei playoff con Las Tunas. E' l'unico colpo della formazione toscana guidata da Paolo Minozzi, che ha costruito il roster con buoni giocatori di serie A e B

Arriva da Cuba, dove è attualmente impegnato nei playoff con Las Tunas (disputerà la settima partita di finale contro gli Industriales), il lanciatore partente straniero del Padule Sesto Fiorentino. La famiglia Becchi ha messo infatti a disposizione del riconfermatissimo manager Paolo Minozzi il 34enne Vladimir Banos, che ha indossato anche la casacca di Pinar del Rio. Banos farà dunque coppia con il dominicano Carlos Rodriguez (5.06 di media pgl nel 2017).
«Crediamo – dice Minozzi – di aver messo in organico un lanciatore che può tenere testa a qualsiasi formazione, dall'alto della sua esperienza».
Per la formazione toscana, che ha concluso la regular season 2017 con quattro vittorie e trenta sconfitte, quello di Banos è stato l'unico colpo a sensazione. Per costruire l'organico, compost o da diciotto giocatori, si è cercato buoni giocatori nelle categorie minori.
Il Padule si è assicurato i migliori giocatori della Fiorentina (ha rinunciato all'A2 chiedendo il ripescaggio in B), a cominciare dai bomber Francesco Pinto e Bobby Bonilla, fino ad arrivare al lanciatore Junior Perez, che Minozzi ha avuto a Grosseto. Confermati ovviamente i due cubani, l'interbase Alarcon (tra l'altro è sfumato di un soffio l'ingaggio del fratello ricevitore) e l'esterno Scull, che giocherà in linea con Bosi e Gozzini. Il monte italiano sarà sulle spalle di Ularetti, Costantini, Geri, Davis Molina (prelevato dalla squadra di serie C del Padule) e del citato Perez, mentre andrà seguito con interesse il seconda base Marcos Diaz, arrivato dalle Pantere di Lucca, che sarà affiancato dall'ex Fiorentina Sorri.
Il manager grossetano ha dato il via agli allenamenti nello scorso fine settimana e prima della chiusura del mercato aspetta qualche altro rinforzo. «Siamo un po' corti – sottolinea Minozzi – ci servirebbe qualche cambio per poter migliorare il nostro rendimento. Con un anno di esperienza in più, comunque, già così possiamo dire la nostra».

 

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 398 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.

Commenta per primo

Lascia un commento