Parma Clima spalle al muro contro la Tommasin

I ducali guardano ai risultati del Rimini, affrontando un Padova ormai fuori dai giochi

Leo Zileri, bandiera del Parma Clima

Con le due sconfitte subite dal San Marino lo scorso week-end, la situazione "play-off" per il Parma Clima si complica, se non in maniera assoluta, quantomeno notevolmente. Sono le statistiche a parlare: i ducali sono attualmente al quinto posto, con 15 vittorie e 15 sconfitte, mentre il Rimini quarto chiude la parte alta della classifica con 18 incontri vinti e 12 persi. Si capisce che mettere la parola "fine" alla corsa play-off con ancora quattro gare da disputare parrebbe precipitoso, anche se la situazione di Capitan Zileri e compagni lascerebbe poche speranze, ma nello sport, si sa, "non è finita finché non è finita", citando il grande Yogi Berra. Forse potrebbe esserci qualche colpo di scena che riaprirebbe la strada a quelle fievoli possibilità (qualora il Rimini perdesse tutti e quattro i prossimi incontri contro Nettuno e Padule ed il Parma Clima vincesse tutti i suoi contro Padova e Novara.
Unica certezza è che contro Padova (gara-1 venerdì 4 ore 20.30 a Padova, gara-2 sabato 5 ore 21 a Parma) i giocatori parmigiani dovranno tirare fuori le unghie ed evitare ogni minimo errore che potrebbe risultare fatale in questo momento: contro San Marino, infatti, sono state troppe le disattenzioni e le occasioni perdute, come testimonia il gran numero di uomini lasciati in base. Sebbene Padova venga anch'esso da due sconfitte (1 – 11 e 7 – 11 contro Rimini) e non abbia nessuna possibilità di agganciarsi al treno dei play-off, questo non significa che il Parma Clima potrà disputare due partite facili ma con tutta probabilità si troverà a giocare i suoi incontri più delicati.
I padovani si presentano con Carlos Perdomo leader in battuta (avg. 321), poco più sotto rispetto al miglior battitore del Parma Clima, Zileri (avg. 324). Sul monte gli avversari si potrebbero affidare a Roberto Canache (Era 3.83, 51.2 inning lanciati, 58 strike-out), mentre il manager Gerali ha Testa come miglior lanciatore, con una media ERA di 2.83 e 33 eliminati al piatto in 35 riprese lanciate.

Commenta per primo

Lascia un commento