E' l'Unipolsai di Nosti

Parmaclima costretta ad arrendersi all'8° con 4 valide contro 13. Per i bolognesi 4 punti al 2° e dal 4° corsa in discesa

La UnipolSai replica al Gianni Falchi il Parma Clima, ma questa volta non ci sono dubbi e il risultato di 10 a 0 (gara sospesa per manifesta inferiorità all'ottavo inning) fotografa una gara a senso unico, nella quale Bologna totalizza 13 valide contro 4. Sugli scudi un attacco che vede in grande evidenza Nick Nosti (3 su 5, un doppio 2 RBI), ma anche un quartetto formato da Josè Flores (2 RBI), Alessandro Vaglio (doppio), Paolino Ambrosino e Alessandro Grimaudo (2 RBI, come Agretti) con due valide a testa.

Si chiude così la prima fase della regular season IBL 2017 e ora le squadre si riuniscono in un girone da otto con una classifica unica, che vede in testa il San Marino a punteggio pieno con 6 vittorie, e ad inseguire, la coppia formata da UnipolSai e Nettuno (2 a 0 al Padule) a una sola lunghezza. Dal quinto posto in poi, Parma, Rimini, Padova e Padule, unica squadra ancora a secco di vittorie.

Anche stasera il Parma prova a iniziare aggressivo. Zileri suona la carica al primo attacco con un triplo, dopo che i primi due compagni erano stati eliminati, ma rimane in terza a vedere il terzo out. Al cambio di campo la valida del leadoff Nosti, che poi si fa cogliere fuori base. Sono le prove per la zampata, che arriva improvvisa nella parte bassa del secondo inning ad opera dei padroni di casa, che mettono in crisi il partente Pomponi, riempiendo le basi (quattro ball a Sambucci e Ambrosino, valida di Vaglio) e colpendo duro prima con Grimaudo, poi con Agretti, gli ultimi due battitori del lineup, entrambi a segno con un singolo a destra da due punti, per un totale che dice 4 a 0. E' un duro colpo per il Parma Clima, i cui battitori vanno in totale balia di un Pizziconi in costante crescita. Se il partente biancoblu cresce, non cala certo l'attacco bolognese, che al quarto inning colleziona altre due segnature sul neo entrato Rivera. Con un eliminato, la valida di Ambrosino e la base guadagnata da Grimaudo, con entrambi i corridori ad avanzare su doppia rubata e a correre a casa base sulla valida a sinistra di Nosti, con due out sul tabellone e l'italo americano a dimostrarsi anche ottimo risolutore. Altri due punti al quinto inning, con la difesa ospite che pasticcia sul secondo out (un pop alto di Sambucci mancato da Guido Gerali, ma i ducali rimediano eliminando Marval in seconda su scelta difesa). Ancora un acuto, un uno-due firmato da Vaglio (doppio lungolinea a sinistra) e Ambrosino (valida) per i due punti del 8 a 0. Crepaldi entra nel match al sesto inning con tre su e tre giù e al cambio di campo ecco a lanciare per i ducali il giovane Santana, che non scampa anch'egli alla legge della Effe. Il doppio dello scatenato Nosti è convertito dalla valida di Flores (9 a 0). Al settimo inning i parmigiani, con le valide di Martinez e Guido Gerali, provano a mettere in difficoltà Crepaldi, che tuttavia chiude la sua ottima prova con due strikeout. Al cambio di campo ancora un nuovo lanciatore sulla collinetta ducale, è Petralia. Con due out sul tabellone le basi sono piene (Vaglio e Agretti in base per ball, valida di Grimaudo); Nosti va sul conto di 3 a 0, ma il rilievo recupera e lo elimina al piatto, sventando la "manifesta". Panerati prosegue la "staffetta" biancoblu sul mound, iniziando la sua gara all'ottavo inning. Anche Sabbatani in campo, iniziando la sua stagione ufficiale, sostituendo Marval dietro al piatto di casa base. Tre eliminati con due strikeout per il rilievo felsineo e nella parte bassa apre il lungo triplo di Robel Garcia. La valida di Flores lo manda a segno, materializzando la manifesta superiorità. 10 a 0.

Commenta per primo

Lascia un commento