Aspettando Portorico, l’Olanda strizza l’occhio alla finale

Stanotte, sul terreno del Dodgers Stadium di Los Angeles, la sfida che qualificherà la prima delle due finaliste. Le visite degli ambasciatori a Seul e Tokyo, il volo per l’Arizona riservato agli orange, l’interesse dei media del paese

Davanti ai corpi diplomatici olandesi, nei paesi che hanno ospitato il primo e secondo round a Seul e Tokyo, la squadra Nazionale orange ha lottato caparbiamente strappando un record di 2-1 in ciascuna fase del World Baseball Classic 2017. A Seul, l'ambasciatore olandese Lody Embrechts è salito sul monte per il tradizionale primo lancio della partita contro la Corea del Sud. Anche a Tokyo, l'ambasciatore olandese in Giappone Aart Jacobi è stato ospite del match tra i Samurai padroni di casa e la squadra tulipana.
La delegazione olandese a Seul si è completata con Ron Schel, Presidente della Federazione olandese baseball e softball KNBSB, e Paddy Roomer, consigliere per le relazioni commerciali. Appena rientrati ad Amsterdam, è toccato al Direttore Generale Bart Volkerijk volare in direzione di Tokyo. Dopo la qualificazione dell'Olanda per l'ultima tappa del World Baseball Classic a Los Angeles, Volkerijk si è unito al gruppo sul volo privato che ha attraversato l'Oceano Pacifico, un Boeing 747-400 gestito della Atlas Air di Miami. A bordo dell'aereo, tutti i giocatori di baseball e tecnici olandesi, accompagnati da circa 25 familiari. Atterrati negli USA, il team è stato accolto di nuovo al camp dei San Francisco Giants a Scottsdale, a est di Phoenix, in Arizona.
Quando in Europa saranno le due di notte, quindi martedì mattina, gli uomini di Meulens affronteranno l'imbattuto Portorico al Dodger Stadium di Los Angeles. La squadra vincente si guadagnerà un posto in finale contro la vincitrice del match tra Giappone e USA.
La stampa nei Paesi Bassi sta seguendo da vicino la squadra di baseball nazionale che si è esibita su entrambi i lati del Pacifico. Le partire sono trasmesse in diretta da Fox Sports, ma l'emittente nazionale NOS fornisce costanti aggiornamenti ai tifosi nel paese sulla storia e la presenza del baseball olandese in ogni programma sportivo in TV, radio e Internet. Anche i principali quotidiani De Telegraaf e Algemeen Dagblad hanno due giornalisti, due icone come Jaap de Groot e Theo Reitsma, al seguito della squadra a Seul, Tokyo e ora negli Stati Uniti.

 

Informazioni su Pim Van Nes 271 Articoli
E' corrispondente dall'Olanda per Baseball.it e per Mister-Baseball.com. ma segue le vicende del baseball e softball italiano anche per i siti olandesi Honkbalsite.com e Softbalsite.com. In passato, Pim Van Nes ha collaborato con la testata "Tuttobaseball" e con le riviste olandesi "Inside" e "Honkbal en Softbal Nieuws". Nel biennio 1984-1985 ha contribuito all'Enciclopedia del Baseball di Giorgio Gandolfi e Enzo Di Gesù realizzando uno speciale di 5 pagine sulla storia del baseball in Olanda. Tra il 1982 e il 2005, ha svolto la sua attività professionale presso le Ambasciate olandesi di Parigi, Kuwait City, Cairo, Algeri, Rabat, Ankara e Dubai.  

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.