La trasparenza della nuova FIBS comincia lasciando a desiderare

Non ci è stato detto che alla prima riunione è stato annullato l'impegno per la preparazione dell'Italia in vista del World Baseball Classic

Devo dirlo: non è cominciata nel migliore dei modi l'avventura della neo-presidenza Marcon alla guida della FIBS. Almeno dal punto di vista della trasparenza, sbandierata in campagna elettorale.
Un solo consiglio federale e già di che discutere.
D'accordo, il comunicato mandato dai "competenti" uffici della Federbaseball alla stampa parlava solo della designazione dei due vicepresidenti, poi il più o meno consueto link al sito dove c'è scritto in home page "All Rights reserved ® copyright…", che equivale a dire leggi ma non utilizzarlo. Anzi, no, diceva anche un'altra cosa: "per tutte le sedute del parlamentino della FIBS saranno fatte delle registrazioni audio e che i verbali, dopo la loro approvazione nella seduta successiva, saranno pubblicati sul sito federale insieme a tutte le delibere". Bei propositi.
Peccato che, tanto nel comunicato quanto nella nota linkata sul sito della federazione, non si parli di una questione non di secondo piano: il consiglio federale, nella sua riunione dell'altro ieri, ha deciso di tirare una croce sopra alle spese per la preparazione al World Baseball Classic deliberata dalla precedente gestione. Cosa di cui abbiamo avuto conferma da due persone che al consiglio federale hanno partecipato. Certo, non cassata sic et simpliciter, magari pensando, come ci è stato detto, a qualcosa di meno dispendioso.
Per me, però, il problema non è questo. E' che non è che "lo si poteva dire": è che chi mi aveva dichiarato "non ci saranno segreti di stato", semplicemente, lo si doveva scrivere (o far scrivere). E non so se ci sia qualcosa d'altro di non detto.
Sinceramente: do atto che era la prima uscita, accetterei la scusa dell' "inesperienza". Ma ho avuto la, netta, impressione che il fatto di una cosa di questo genere uscita dalle sacre stanze abbia dato, molto, fastidio. Spero, per quel che riguarda l'informazione e la trasparenza, in un cambio di passo.

 

Mino Prati
Informazioni su Mino Prati 818 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.