Il Padule Sesto Fiorentino parteciperà alla Italian baseball league

La società toscana ha dato la disponibilità a disputare il massimo campionato dal 2017. Il presidente Romano Becchi ha scelto il nuovo allenatore, il grossetano Paolo Minozzi. Torna anche la Fiorentina?

La Toscana si rilancia a livello nazionale, con il Padule Sesto Fiorentino, che ha dato la disponibilità a partecipare all'Italian Baseball League 2017, che dalla prossima stagione torna a due partite.
Il Padule del presidente Romano Becchi ha già fatto la prima, importante, mossa in vista della nuova annata agonistica, scegliendo il nuovo allenatore, il grossetano Paolo Minozzi, ex manager del Bbc (con il quale ha conquistato un bronzo in Coppa Campioni nel 2008), campione d'Italia in serie A con l'Enegan Grosseto nel 2014. Il tecnico è reduce da una bella stagione a Macerata: ha portato ai playoff una giovanissima formazione.
«Mi è piaciuto subito il progetto del Padule – dice il tecnico maremmano – che ha deciso di fare il grande passo in avanti e personalmente affronto l'avventura, che mi permette di riavvicinarmi a casa, con grande entusiasmo».
Minozzi ha avuto i primi incontri con la dirigenza e si sta guardando intorno per il roster con il quale inizierà a lavorare da febbraio.
TORNA LA FIORENTINA? Nell'IBL 2017 potrebbe esserci anche un ritorno gradito, quello della Fiorentina, che farebbe in quest'occasione il doppio salto dalla B, vinta al termine di un grande campionato, all'Ibl. La società (che ha in bacheca uno scudetto conquistato nel 1949) guidata da Gianfranco Lauria, che ha preso il timone dopo l'improvvisa scomparsa di Cesare Vita, si sta muovendo per allestire un organico che possa far tornare il grande pubblico allo stadio Cerretti, che nello scorso mese di settembre ha ospitato alcune gare dell'Italian Baseball Week. Una decisione definitiva non è stata ancora presa, ma i rumors parlano che i fiorentini ci stanno pensando seriamente.
GROSSETO AL PALO. Nel Granducato di Toscana rimane dunque al palo solamente Grosseto (quattro scudetti e una Coppa Campioni tra il 1986 e il 2007 grazie al Bbc) dilaniato da insanabili contrasti tra le società rimaste e senza una sola squadra seniores, per alcune gestioni sbagliate dopo l'uscita di scena del Bbc Grosseto nel 2011. «E' triste pensare che a Grosseto non c'è più niente dalla scorsa stagione – dice Paolo Minozzi – per colpa di gestioni senza alcune programmazione, A tecnici e giocatori maremmani non rimane che andare fuori a fare esperienze, a giocare.A Grosseto non rimane che concentrarci sui giovani che rappresentano il futuro, anche se non troppo vicino, del nostro sport».

 

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 460 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.