"Holland Series", pari tra Rotterdam e Amsterdam. Con qualche brivido

Nelle prime due partite delle finali successo dei Pirates Amsterdam (6-5 al XII° inning) e replica immediata del Curacao Neptunus per 8-5. Sabato momenti di paura dopo garauno: 50 tifosi bloccati al bar dello stadio per un inseguimento della polizia

Sotto un inusuale caldo estivo (25 gradi domenica 25 settembre, record assoluto di temperatura in Olanda), i campioni in carica del Curacao Neptunus hanno pareggiato il conto nel secondo match delle Holland Series 2016, vinto 8-5. In garauno erano stati gli Amsterdam Pirates ad imporsi 6-5 al dodicesimo inning, dopo aver rimontato dal 2-5 dei padroni di casa di Rotterdam. Ma ci sono stati anche momenti di paura nel complesso sportivo del Neptunus…
LA PRIMA SFIDA DELLE FINALI ORANGE – Gli assi del mound di garauno erano il mancino Diego Markwell per Rotterdam e il veterano Rob Cordemans (41) per Amsterdam. Cordemans non aveva lanciato nulla nella regular season della Hoofdklasse a causa di un infortunio (problema non chiaro al braccio destro). Tanti tifosi olandesi hanno temuto per lui, che la carriera fosse giunta al termine, ma a sorpresa nei play-off Cordemans è tornata a lanciare una ripresa e poi due per i suoi Pirates. Anche con la Nazionale olandese al torneo di preparazione di Senart e a Hoofddorp, il suo lavoro era stato limitato a 4 riprese, ma sempre in vantaggio. Invece contro il Neptunus, nella sfida iniziale delle Holland Series, Cordemans ha subito quattro punti lasciando il monte nella quarta ripresa. Sui lanci dei rilievi di Amsterdam, il Neptunus non sapeva incrementare il punteggio (5-2). Al contrario, erano proprio i Pirates a rimettersi in corsa pareggiando 5-5 nelle due ultime riprese regolamentari (2 nell'ottava e 1 punto nella nona ripresa). Il monte dei Pirates è stato affidato al giovane Tom de Blok, già vincente nella finale di Coppa Campioni a Rimini (4-5). A Rotterdam, de Blok si conferma lanciatore di successo; finisce 6-5 per la squadra di Amsterdam che espugna Rotterdam anche grazie alla salvezza del closer del terzo extrainning Dennis Burgersdijk.
La gara, durata più di 4 ore di gioco, era terminata verso le 18.30 e una cinquantina di tifosi si erano fermati ancora a parlarne all'interno del bar dello stadio, quando ci sono stati momenti di paura: due giovani in macchina, dove sono state trovate armi e droga, che stavano sfuggendo ad un inseguimento della polizia, sono arrivati a gran velocità nel parcheggio dello stadio e si sono rifugiati nel complesso sportivo del Neptunus. I due giovani erano armati e la polizia che li aveva riconosciuti si era messa sulle loro tracce dal centro città. Uno dei due, un 24enne, è stato arrestato dai poliziotti – dopo essere stato colpito al braccio da un proiettile – ma l'altro è scappato a piedi nei pressi dello stadio del Neptunus. Sei macchine della polizia hanno circondato il complesso del campo sportivo, andando anche nei dug-out e utilizzando un elicottero ma senza trovare nessuno. Fino alle ore 22, i circa 50 tifosi sono stati invitati a non uscire dalla club-house per motivi di sicurezza, inclusi i giocatori Randolph Oduber, Dashenko Ricardo, Raily Legito, Dwayne Kemp, il manager Evert-Jan 't Hoen e la giornalista Blanchefleur Brassinga. Poi la polizia ha accompagnato tutti alla propria macchina per evitare rischi personali.
GARA DUE IN DIRETTA TV – Dopo una notte piuttosto agitata con presenza della polizia nel complesso del Neptunus, le squadre sono tornate sul campo presto domenica mattina per la seconda partita di finale trasmessa in diretta dalla tv olandese NOS. Playball alle 13, lanciatore partente del Neptunus l'ex-Warrior Paternò Orlando Yntema, che malgrado un vantaggio di 2-0 di Amsterdam nella prima ripresa, ha proseguito nella sua gara fino all'ottavo inning (8-2) e al termine risultava il vincente. La garadue domenicale era fondamentale per il Neptunus che doveva vincere per non cominciare un altro difficile inseguimento.
IL PROGRAMMA – Giovedi i campioni del Curacao Neptunus partiranno per lo stadio Ookmeer di Amsterdam per l'unica partita in notturna delle sette previste. Anche gara4 e gara5 avrano luogo in casa dei Pirates (sabato e domenica alle ore 14) mentre le eventuali gara6 e 7 sono in programma l'8 e 9 ottobre al Familiestadion di Rotterdam.

 

 

 

Pim Van Nes
Informazioni su Pim Van Nes 246 Articoli
E' corrispondente dall'Olanda per Baseball.it e per Mister-Baseball.com. ma segue le vicende del baseball e softball italiano anche per i siti olandesi Honkbalsite.com e Softbalsite.com. In passato, Pim Van Nes ha collaborato con la testata "Tuttobaseball" e con le riviste olandesi "Inside" e "Honkbal en Softbal Nieuws". Nel biennio 1984-1985 ha contribuito all'Enciclopedia del Baseball di Giorgio Gandolfi e Enzo Di Gesù realizzando uno speciale di 5 pagine sulla storia del baseball in Olanda. Tra il 1982 e il 2005, ha svolto la sua attività professionale presso le Ambasciate olandesi di Parigi, Kuwait City, Cairo, Algeri, Rabat, Ankara e Dubai.  

Commenta per primo

Lascia un commento