Con la Repubblica Ceca basta un 3 a 2

Per l'Italia un risultato che non esalta, ma che tiene teoricamente aperta la porta verso la finale dell'Europeo. Mazzanti e Reginato battono a casa i punti della vittoria. Salvezza super di Crepaldi

Con tanta fatica – punto del pareggio in seconda con un out al 9°, per dire – l'Italia riesce a portare a casa un 3 a 2 sulla Repubblica Ceca che le permette di non dire ancora siamo matematicamente fuori. Pensare che la Spagna si suicidi o che la Germania faccia la partita della vita non costa nulla.
Escalona, Rizzo (vincente), Florian e Crepaldi (salvezza, entrando all'8° con il punto del pareggio in terza) hanno limitato a sei le valide e a due i punti subiti. Liddi (triplo) e Mazzanti (doppio, 3 su 4 per lui alla fine) confezionato al 1°, con due fuori, l'1 a 0. E dopo il pareggio su solo-homer di Malik, nella metà alta del 4°, Sambucci (singolo), Vaglio (errore di tiro del terza base Vavrusa), singolo da due punti di Reginato hanno prodotto le due segnature sufficienti a vincere. Nonostante uno Schneider (106 lanci in 7 riprese) che ha tenuto in partita i cechi fino alla fine, con l'aiuto di Chroust per l'ultimo inning.
La chiave dell'incontro, all'8°. Hejma, lead off del turno centra un doppio fra Liddi e il cuscino di terza. Base a Malik, bunt del quarto del line up, Cech, con errore addebitato a Liddi. Con le basi cariche la battuta di Cervenka su Epifano porta l'out ma anche il secondo punto dei boemi. Con corridori agli angoli, dentro Crepaldi, opposto al pinch hitter Jakub Vojak. Strikeout in 3 lanci e a seguire di Vavrusa su Vaglio. Italia su quel 3 a 2 che sarà il risultato finale.
Adesso non resta che guardare alla Germania, oggi pomeriggio. Una Germania che praticamente non ha chance di finale, ma che con una vittoria con più di 4 punti di scarto sulla Spagna potrebbe ancora qualificare gli azzurri per la sfida per il titolo di domani contro l'Olanda.

Informazioni su Mino Prati 844 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.