MLB, post-season nel mirino. Con un occhio alla wild-card

Ufficializzate le date dei play-off, prosegue la corsa alle post-season con una serie di scontri diretti che dipaneranno la complessa matassa soprattutto nelle wild card. Cubs, Nationals e Rangers potrebbero già conquistare il "pennant" q

A tre settimane dalla conclusione della regular season, con ancora nessuno verdetto, è stato definito il programma con le date della post-season con il via ai play-off previsto il prossimo 4 ottobre con la wild-card della American League. Ad oggi le prime due posizioni, che consentono l'accesso alla fase successiva, sono nella mani di Baltimore e Toronto, appaiate a 78 vittorie e 64 sconfitte, ed entrambe reduci da serie difficili. Gli Orioles a Detroit vincono 2-1 e mettono i Tigers, anche loro coinvolti nella corsa alla wild card, a -2. I Blue Jays, a lungo in testa alla East Division della American League, vincono una sola gara nelle ultime due impegnative serie contro gli Yankees (sweep subito a New York), e Boston (1-2 il finale). Dopo il duo di East Division ci sono i Tigers e gli Yankees a -2, gli Astros e Seattle a -3.5 ed i Royals a -4. La serie negativa di Toronto ha consentito ai Red Sox di riprendersi la testa della East Division, l'unico girone di tutta la Major League che vede 4 franchigie su 5 sopra i .500. I Red Sox (80-62), mantengono 2 lunghezze di vantaggio su Toronto e Baltimore e 4 sugli Yankees. Particolarmente interessante sarà seguire il cammino dei "BoSox" questa settimana visto che al Fenway Park passeranno consecutivamente prima gli Orioles e poi gli Yankees. Meno complessa appare la situazione nella Central Division della AL con Cleveland che sembra aver superato l'empasse di fine agosto. Gli Indians (83-59), in casa impongono lo sweep a Miami e pareggiano 2-2 la serie interna contro Houston per poi andare a vincere 1-2 la trasferta in Minnesota, riportando la distanza con Detroit a +7, e quella con Kansas City a +9. Entrambi le rivali di girone verranno affrontate consecutivamente al Progressive Field dal 16 al 22 settembre e fuori casa dal 26 settembre al 2 ottobre per un finale di stagione al cardiopalma.
Quasi definita invece la classifica nella West Division di AL con Texas (85-59) che ha messo insieme un tranquillizzante +9.5 sulle inseguitrici Houston e Seattle. Ai Rangers sarà sufficiente superare indenni la sfida del "Lone Star State" in programma a Houston a partire da questa notte per poi affrontare le restanti serie (due contro Oakland, ed una contro Angels, Braves e Rays), con la consapevolezza di aver conquistato il secondo pennant consecutivo.
Il 5 ottobre sarà pi la volta della wild card di National League dove oramai sembra essere in atto una corsa a tre. Grazie allo sweep estero conquistato in Arizona i Giants (77-65) sono avanti a tutti, con i Mets (76-67) che, con ruolino di 7 vittorie nelle ultime 10 gare, hanno scavalcato i Cardinals al secondo posto e sono a -1.5 dalla vetta. A soltanto 0.5 da New York c'è proprio St.Louis che sembra segnare il passo in questo delicato momento della stagione. Il roster di Mike Matheny è uscito sconfitto dalla serie a Cincinnati contro i modesti Reds (2-1) e non è andata oltre il 2-2 nella serie interna contro i Brewers. Tra queste due serie, nota positiva, la vittoria per 1-2 nelle 3 sfide a Pittsburgh. La settimana si apre con Mets e Cardinals chiamate ad incrociare mazze e guantoni contro le prime in classifica dei rispettivi gironi, i Nationals ed i Cubs. Pronti ad approfittare di eventuali passi falsi i Miami Marlins (-5), i Pittsburgh Pirates (-6) ed i Colorad Rockies (-7).
A proposito di Cubs e Nationals va sottolineato come le due franchigie siano le due migliori della MLB. Chicago (91-51 miglior record della Major) nella Central Division di NL, ha 16 partite di vantaggio sui Cardinals ed è oramai in attesa della matematica certezza della conquista del suo quarto "pennant" (il primo dal 2008). Washington (85-58), con 9 vittorie di vantaggio su New York, nonostante il cambio alla guida del roster (da Matt Williams a Dusty Baker), mantiene saldamente il controllo della East Division di NL.
Estremamente più incerta la condizione della West Division di NL con i Dodgers (80-62) che hanno appena 3 partite di vantaggio sui rivali di San Francisco. Los Angeles, chiamata ad una difficilissima serie in trasferta in casa degli Yankees, ospiterà i Giants dal 19 al 21 settembre mentre si trasferirà sulla baia per l'ultima serie della stagione regolare dal 30 settembre al 2 ottobre.
Le Division Series si apriranno il 6 ottobre con la sfida dell'American League, cui seguiranno quelle della National League a partire dal 7. Le Championship Series sono in programma invece tra il 14 (AL) ed il 15 ottobre (NL), mentre le World Series prenderanno il via dal 25 ottobre, con gara4 fissata per il 29. Il 30 ottobre, 1 ed il 2 novembre sono in calendario le eventuali gare 5, 6 e 7.

Andrea Tolla
Informazioni su Andrea Tolla 475 Articoli
Nato a Roma nel 1971, Andrea è padre di 3 figli, Valerio, Christian e Giulia. Collabora con il quotidiano Il Romanista dove si occupa, tra le altre cose di baseball e football americano. Appassionato di sport in genere collabora anche con il mensile Tutto Bici e con il quotidiano statunitense in lingua italiana America Oggi. Ex-addetto stampa della Roma Baseball, cura una rubrica di baseball all'interno di una trasmissione sportiva di un'emiitente radiofonica romana.

Commenta per primo

Lascia un commento