Paul Estrada pronto per il recupero di Parma

Assente dal 7 maggio, a Padova è stato tenuto a riposo precauzionale. Ma potrebbe salire in pedana nel match del 4 giugno

Paul Estrada potrebbe essere già disponibile il 4 giugno alle 18, alla ripresa del recupero della terza partita tra l'Angel Service Nettuno ed il Parma. Il lanciatore è ancora reduce dall'infortunio rimediato sabato 7 maggio a Rimini, e da lì non ha ancora recuperato a pieno.

"A Padova è stato tenuto ancora a riposo precauzionale – ci dice dalla società Stefano Bernicchiasarebbe stato inutile rischiarlo e andare in contro ad una malaugurata ricaduta considerato che da lì in poi ci sarebbero state due settimane piene di inattività, che gli consentiranno di rimettersi in sesto definitivamente. Infatti potrebbe esser pronto per la ripresa del recupero col Parma, sicuramente nel trittico casalingo del 10 giugno contro il San Marino".

In Emilia si riprenderà dall'1 a 1 e dalla prima parte del sesto inning, con il Nettuno che (teoricamente) avrebbe "ancora" De La Cruz sul monte. Ma si tratta di un match cruciale per la lotta al quarto posto. Di certo Estrada è stata la grande assenza dell'Angel Service di maggio, considerato che sino al momento del suo infortunio aveva lanciato per 23 riprese, con una media pgl di 1,57 ma soprattutto con un numero di basi concesse assolutamente risibile, appena 2.

Informazioni su Mauro Cugola 545 Articoli
Nato tre giorni prima del Natale del 1975, Mauro è laureato in Economia alla "Sapienza" di Roma, ma si fa chiamare "dottore" solo da chi gli sta realmente antipatico... Oltre a una lunga carriera giornalistica a livello locale e nazionale iniziata nel 1993, è anche un appassionato di sport "minori" come il rugby (ha giocato per tanti anni in serie C), lo slow pitch che pratica quando il tempo glielo permette, la corsa e il ciclismo. Cosa pensa del baseball ? "È una magica verità cosmica", come diceva Susan Sarandon, "ma con gli occhiali secondo me si arbitra male". La prima partita l'ha vista a quattro mesi di vita dalla carrozzina al vecchio stadio di Nettuno. Era la primavera del '76. E' cresciuto praticamente dentro il vecchio "Comunale" e, come ogni nettunese vero, il baseball ce l'ha nel sangue.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.