C'è la "Tirreno-Adriatica": Nettuno sfida Rimini

Tre match ad altissima intensità agonistica con i Pirati che al debutto in casa cercheranno di difendere il primato in classifica. Weekend "particolare" per Mazzanti che con Rimini nel 2015 ha vinto il suo primo scudetto in carriera

Padova ospita il San Marino "mazzottiano" (squadra più prolifica dell'intera IBL con 73 punti realizzati), al Gianni Falchi l'UnipolSai (tanti punti segnati quanti subiti, 43) contro un Novara immacolato che auspica fortemente di interrompere la striscia di 11 sconfitte consecutive, mentre Parma, ottimo secondo, osserva un turno di riposo. Riflettori quindi puntati tutti su quel Rimini-Nettuno che porta indietro nel tempo alle indimenticabili disfide tra il Pres romagnolo Zangheri e il DS tirrenico De Carolis, due dirigenti che incarnavano la voglia matta di una squadra intera di fare risultato. Oggi Rimini-Nettuno è sfida meno sanguigna ma pur sempre molto sentita proprio perché evoca tanti ricordi. Rimini è reduce dalla trasferta di Novara, dove ha ottenuto due faticosi successi (gara-3 non disputata per pioggia) allungando a 6 la striscia di vittorie consecutive, e guida al momento la classifica con 6 vittorie-2 sconfitte. Venerdì sera sarà l'esordio ufficiale dei Campioni d'Italia allo Stadio dei Pirati visto l'esilio "forzato" di due settimane fa contro San Marino causa lavori di straordinaria manutenzione all'impianto d'illuminazione e al terreno di gioco dal costo complessivo di 150 mila euro. Il redivivo Nettuno è a 5-3 (in casa tiene l'imbattibilità). Ma riusciranno gli uomini di D'Auria a compiere l'impresa?
Non ci poteva essere occasione migliore, per un opening game dal grande fascino per inaugurare al meglio l'impianto riminese di Via Monaco (gara1 venerdì ore 20, sabato gara2 ore 15 e gara3 ore 20). La formazione nettunese del manager D'Auria lo scorso weekend ha pareggiato in trasferta contro il Parma di Gerali (gara3 sospesa al 5° inning per pioggia) dimostrando di avere delle buone qualità in tutti i reparti. Sarà un weekend "particolare" per il grande ex-Peppe Mazzanti che ha conquistato la passata stagione il suo primo scudetto in carriera con la casacca dei Pirati dove ha giocato per due campionati sempre con un altissimo rendimento. Proprio il Capitano nettunese ha iniziato questa stagione battendo un ottimo .345 di media producendo ben 11 Rbi (più un fuoricampo). Imperiali fa altrettanto (.345), mentre dai due position player stranieri Fondin (.273) e l'ex Godo Sanchez (.160) in casa laziale ci si aspetta una qualità superiore nel box. La rotazione dei partenti vedrà nelle gare riservati ai lanciatori stranieri Estrada (2v 1p Pgl 1.50) e il dominicano De La Cruz (1v 1p Pgl 2.89) con l'ex San Marino Rodriguez (8.0ip 2 salvezze) pronto a subentrare. Mentre nella gara dei pitcher italiani sarà con ogni probabilità Andreozzi (1v 1p Pgl 5.93) lo starter scelto dallo staff tecnico nettunese. Dal bullpen le alternative sono Simone, Taschini e Morellini. L'unico assente sarà l'interno Mercuri che sta recuperando dall'infortunio al polso. Ecco le parole del manager neroarancio Munoz alla vigilia del big match contro Nettuno.
Archiviato il weekend contro Novara, finalmente la tua squadra potrà esordire davanti al proprio pubblico, come hai visto i tuoi giocatori in questi allenamenti? Sono contento di poter giocare finalmente nel nostro stadio per la prima volta dopo aver vinto il campionato della passata stagione davanti ai nostri tifosi. La squadra l'ho vista molto bene in questi ultimi allenamenti, abbiamo fatto sei vittoria di fila. Contro Novara non è stato facile nonostante siano ultimi in classifica hanno dei buoni lanciatori stranieri.
L'avversario sarà il temibile Nettuno del grande ex Mazzanti, come hai preparato queste tre gare molto importanti? In questo weekend contro il Nettuno dovremo metterci tanta intensità contro una squadra tosta con ottimi battitori come Mazzanti e Imperiali. Del loro monte sappiamo il valore assoluto di Estrada, Rodriguez e De La Cruz. Saranno tre belle partite senza dubbio.
Finora la squadra ha il migliore monte di lancio (Pgl 1.80) e la migliore difesa (solo 6 errori commessi), dove deve migliorare la tua squadra? Dobbiamo migliorare in attacco quando abbiamo i corridori in posizione punto, perché nelle due partite di Novara abbiamo concretizzato troppo poco. Ci servono più Rbi. Per il resto sono molto contento del rendimento attuale della mia difesa e del monte di lancio.
La formazione difensiva e la rotazione dei partenti saranno quelle viste contro Novara? Lo schieramento difensivo sarà quello visto in queste 8 gare. Zappone sta crescendo molto e gli darò più spazio nel corso delle tre partite. Noguera e Giovannini giocheranno nella gara riservata ai pitcher ASI. La rotazione dei partenti è quella solita Candelario confermato in gara1, mentre per le altre due partite gli starter saranno Richetti e Hernandez. Nella partita degli italiani cercherò di centellinare le forze, perché martedì prossimo avremo il recupero di gara3 a Novara.

Prosegue intanto la campagna abbonamenti dei Pirati per la stagione 2016. La società riminese comunica che il prezzo dell'abbonamento sarà di 70 euro per le 16 partite casalinghe della regular season (girone classico andata e ritorno a 7 squadre). La tessera si potrà sottoscrivere presso il botteghino dello Stadio dei Pirati questo weekend contro il Nettuno Baseball City. Inoltre, la Società neroarancio comunica che i prezzi dei biglietti, saranno di 8 euro l'intero e 5 euro il ridotto (over 65 e ragazzi dai 13 ai 16 anni). I ragazzi fino ai 12 anni entrano gratis.

Commenta per primo

Lascia un commento