Il Ronchi si rinnova

Inaugurata la settimana scors ala nuova sede di via Dante Alighieri. Da qualche giorno online anche il nuovo sito internet

Una nuova sede ed un nuovo sito internet, i due "tasselli" aggiunti alla lunga storia dei New Black Panthers baseball di Ronchi dei Legionari.
E' stato il consigliere comunale Mario Minetto, delegato dal sindado, Roberto Fontanot, assieme al presidente, Luca Perrino, al presidente regionale del Coni, Giorgio Brandolin ed al consigliere regionale, Diego Moretti, a tagliare il nastro inaugurale dei nuovi uffici di via Dante Alighieri 27 durante questa settimana.
Una vera e propria necessità, quella di avere a disposizione un nuovo "quartier generale", legata al fatto che sono lievemente in ritardo i lavori di costruzione delle nuove strutture allo stadio "Enrico Gaspardis".
Gli interventi delle diverse autorità presenti hanno evindenziato la storia ed i successi dei New Black Panthers, ma anche il ruolo sociale ed aggregativo che svolge la stessa nel tessuto sociale cittadino, specie quello giovanile con la presenza, tra il pubblico delle autorità comunali.
La benedizione dei locali è stata portata dal parroco di Maria Madre della Chiesa, don Umberto Bottacin e da qualche giorno è "on line" anche il nuovo sito internet www.ronchibaseball.it, realizzato da Matteo Herbin che riporta, accanto alla storia della società ed alle immagini più belle di questi ultimi anni, anche le notizie più aggiornate ed ogni altra informazione utile.
"Siamo pronti per una nuova stagione – ha detto il presidente Perrino – e lo siamo anche attraverso questo nuovo spazio che deve essere una vetrina delle nostre tante iniziative".
All'interno dei nuovi uffici, tra tante coppe, trofei e manifesti anche del passato, trovano posto alcune divise che fanno la storia del baseball a Ronchi dei Legionari, ad iniziare da quella in stoffa blu dei primi Black Panthers, datata 1959 realizzata utilizzando lo stesso materiale con cui si confezionavano le tute blu da operaio, il mitico "terlis".

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.