Novara si rinforza con quattro talenti provenienti dalla Fortitudo

Alla corte di Clayton Carson arrivano i lanciatori Anselmi e Bassani, l'interno Agretti e l'esterno Dobboletta. Ragazzi desiderosi di dimostrare il loro valore e di aiutare i piemontesi nel loro ritorno nell'Italian Baseball League

Sistemato il parco stranieri, il Baseball Novara, tornato in Ibl per colmare il vuoto lasciato da Godo, ha mosso i primi passi anche sul mercato italiano, mettendo a disposizione dello staff tecnico guidato dallo statunitense Clayton Carson quattro giovani di belle promesse, Davide Anselmi, Lorenzo Dobboletta, Filippo Agretti e Alex Bassani, arrivati in prestito dalla Fortitudo Bologna nell'operazione che ha portato l'ex-lanciatore dei piemontesi Brent Buffa alla corte della Fortitudo Bologna, sono giunti in prestito dalla squadra felsinea quattro interessanti prospetti che nelle ultime stagioni si sono fatti valere in IBL e in serie A federale, tutti, o quasi, con maglie differenti da quella della casa madre.
L'unica eccezione è  Lorenzo Dobboletta, esterno, 22 anni nativo di Zola Predosa, che proprio con i felsinei ha vinto lo scudetto 2014 ed è arrivato in finale nel 2015. Con la squadra guidata da Marco Nanni ha trovato poco spazio e a Novara spera di mostrare il proprio valore. Le statistiche: nel 2014 ha battuto 267 in regular season; nel 2015 ha chiuso a 143 in regular season con
un'estemporanea apparizione sul monte di lancio.
Ha già fatto vedere cose eccellenti in serie A federale Filippo Agretti, 20 anni di Bologna, (interbase e seconda base) che nel 2014, in forza all'OM Valpanaro Athletics, è stato il miglior battitore della squadra con 313, mentre l'anno scorso ha fatto ancora meglio nella fila dei Redskins di Imola con un significativo 344 e con un discreto fielding difensivo di 968. Quale curiosità, da segnalare che in entrambe le annate ha totalizzato 96 turni in battuta, collezionando 59 singoli e solo 4 valide extra base. Decisamente un battitore di contatto di grande efficacia.
Da Godo arriva il lanciatore Alex Bassani, 25 anni di Imola, che nelle ultime due stagioni ha giocato in IBL nei Godo Knights. Utilizzato come rilievo, vanta buoni numeri nella franchigia ravennate: nell'annata appena trascorsa, infatti, ha totalizzato un discreto 3,55 di PGL nella stagione regolare su 12,2 inning lanciati con 2 partite vinte e 1 persa, mentre ancora meglio è andata per lui in Coppa Italia con 1,86 di PGL su 9,2 inning lanciati, 2 partite vinte e 1 persa. L'anno precedente, invece, numeri un po' peggiori con 5,19 PGL in regular season (17 inning), 1 match vinto e 2 persi, con prestazioni migliori in Coppa Italia: 2,25 PGL su 12 inning, 2 match vinti e nessuno perso.
In Piemonte approda infine un altro pitcher, il 21enne veronese Davide Anselmi. Dopo aver fatto la trafila con le nazionali giovanili è nel giro dell'Italia del Ct Mazzieri. Nel 2013 e 2014 ha giocato professionista con i Cincinnati Reds concludendo le due stagioni con un media di 4,08 su 17,2 inning nell' Arizona League. Nel 2015 è ritornato in Italia giocando con il Nuova Città di Nettuno mettendosi in buona evidenza: le statistiche dicono che nella stagione regolare ha ottenuto 4,15 di PGL su 21,2 inning lanciati, con 3 partite vinte e 1 persa su 10 apparizioni, mentre in Coppa Italia lo score di 1,69 PGL su 21 inning (con 2 match vinti e nessuno perso in 7 presenze) è di tutto rispetto anche se in lui resterà il rammarico di aver lanciato nella sfortunata partita decisiva della finale del Trofeo, persa contro Bologna.

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 460 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.