La Coppa Italia è dell'UnipolSai

Rodriguez e Vaglio firmano l'1 a 0, poi l'allungo sulla valida di Infante. E al 6° il Nettuno si arrende, nonostante i sette strikeout di Anselmi

Forse l'UnipolSai è riuscita a girare il vento, o forse, come dicevano i pronostici, su tre partite era la favorita. Fatto sta che ,con un Rivero in più come partente, è riuscita ad aggiudicarsi la Coppa Italia e, soprattutto più che anche, a staccare il biglietto per l'European Champions Cup (senza bisogno di polemiche). Perché era questo che contava, il posto in Europa, in una manifestazione senza senso, visto che non vi partecipa chi ha vinto lo scudetto.
Il Nettuno ci ha provato con Montoya sul monte, sua prima partenza italiana, ma si è trovato a subire punti in tutti i primi quattro inning, e alla fine perdere 11 a 1 in otto riprese. Tre valide – di Guillermo Rodriguez, Vaglio e poi Infante – hanno permesso ai bolognesi di andare sul 3 a 1 fra primo e secondo inning, ed è stato un divario che gli ospiti non hanno mai dato l'impressione di poter recuperare. L'unico punto della squadra di Guglielmo Trinci è nato si da due valide (doppio di Murari) al 3°, quando ancora la differenza in attacco non si era fatta sentire, ma è arrivato solo grazie a un errore gigantesco del catcher di casa, Rodriguez, su una rubata di Giuseppe Sellaroli. Altre due, al 6°, sono state rese inutili da una doppia eliminazione Vaglio-Infante su una linea al volo di Ferrini.
Sceso Montoya dal monte, sul 5 a 1, poteva non essere andato male Anselmi, che comunque ha finito con sette strikeout all'attivo, come Rivero. Se non fosse che al 7°, dopo il secondo triplo di Grimaudo, ha forse accusato il colpo di un out dubbio e non chiamato su Francesco Fuzzi, che sarebbe stata la terza eliminazione. Ha concesso prima un doppio a Liverziani, e a seguire un singolo a Rodriguez, che hanno fatto sì che l'UnipolSai, con tre punti, chiudesse a tutti gli effetti la partita.

Informazioni su Mino Prati 844 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.