Nettuno vuole Coppa e Europa

Il Città di Nettuno è pronto a dare battaglia al Bologna nella finale di Coppa Italia, specialmente dopo le polemiche legate al Borghese. Tutti a disposizione di Trinci, compreso Giordani protagonista in semifinale

Si respira amarezza in riva al Tirreno. La città e i vertici del Città di Nettuno ci avevano creduto davvero di veder riaperte le porte al pubblico dello Steno Borghese per gara1 di finale di Coppa Italia contro il Bologna. Purtroppo il sogno è svanito nel nulla e a Nettuno c'è tanta voglia di rivincita. Non è andata giù, infatti, al presidente Piero Fortini il rifiuto da parte del Bologna di giocare a Nettuno visto che il campo di riferimento per la Fibs è quello di Roma. Un modo di caricare la squadra e di chiamare a raccolta i tifosi che in questa stagione è stata defraudata dello suo sport e di certo vivere il baseball a Roma non è la stessa cosa vista la simbiosi che la città vive con il suo stadio e il suo batti e corri. Di fatti i motivi della mancata riapertura del Borghese non sono imputabili al "no" del Bologna. Anche se Bologna avesse voluto andare incontro al Nettuno dandogli il vantaggio del fattore campo, evitabile regolamento alla mano, sono stati altri gli intoppi che hanno impedito che la gara di finale si giocasse al Borghese. Nella Commissione Tecnica svoltasi ieri, in cui è stato escluso qualsiasi problema legato alla sicurezza, mancava un rappresentante del Coni, necessario per completare il verbale, redatto comunque anche e nonostante la mancanza della S.C.I.A.. Due elementi che hanno portato il segretario comunale Elisabetta Ginevra, delegata del Commissario Prefettizio Raffaela Moscarella, a non firmare l'agibilità in deroga dello stadio che avrebbe permesso di riaprire le porte.

Il Città di Nettuno sente di aver subito un torto e per questo è determinato più che mai a far parlare il campo. Trinci si affiderà a Paul Estrada, che sta dimostrando un grande periodo di forma in questo finale di stagione, mentre in attacco potrà contare come in semifinale su Federico Giordani, di ritorno dall'esperienza americana con la franchigia dei Los Angeles Dodgers. Altro pezzo su cui si fonderà l'attacco nettunese sarà Mirco Caradonna che si è preso la squadra sulle spalle nelle ultime gare, aspettando che Maldonado torni il bombardiere devastante di inizio di stagione. Una miscela che in riva al Tirreno sperano, dopo due stagioni di passione senza playoff, di tornare a festeggiare un titolo e rimettere un piede in Europa dimenticando le divisioni, le chiusure e le polemiche che hanno fatto affievolire, ma non spegnere, l'amore della città per questo sport.

Appuntamento dunque giovedì sera all'Acqua Acetosa di Roma per gara1. Gara2 ed eventuale gara3 sono invece in programma a Bologna con i falsinei che avranno in vantaggio del fattore campo come perdenti della serie scudetto e vorranno capitalizzarlo al massimo per riaddrizzare una stagione storta e strappare il pass per la European Cup. 

Informazioni su Davide Bartolotta 213 Articoli
Nato ad Anzio (Roma) il 9 aprile 1988, ha sempre vissuto nella vicina Nettuno. A 6 anni ha cominciato a giocare a calcio, ma essendo della “città del baseball” non poteva che appassionarsi a questo sport. E' iscritto all'ordine dei giornalisti nell'albo dei pubblicisti. Da spettatore ha seguito il baseball fino al giugno del 2008, quando ha iniziato una collaborazione con “Il Granchio”, settimanale d’informazione di Anzio e Nettuno, di cui è diventato dal 2010 redattore e redattore web, che gli ha permesso di vivere questo sport da un altro punto di vista. Nel primo anno di attività giornalistica ha avuto modo di seguire diversi eventi internazionali tra cui le Final Four dell’European Cup a Barcellona (settembre), oltre che a coprire regolarmente la serie A2 ed in particolare le gare del Nettuno2. La sua più grande aspirazione è quella di contribuire, anche se in una minima parte, a far crescere in Italia la considerazione per questo sport, e magari un giorno poterlo raccontare collaborando con testate nazionali. Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università "La Sapienza" di Roma. Nelle stagioni 2011 e 2012 ha svolto il ruolo di addetto stampa per la Danesi Nettuno Bc. E' giornalista presso il gruppo editoriale DComunication dove ricopre il ruolo di redattore web per il quotidiano online di Anzio e Nettuno www.ilclandestinogiornale.it e cura la parte giornalistica dell'emittente televisiva regionale (Lazio) YoungTv dove cura una rubrica sportiva. Dall'agosto 2015 collabora con l'Agenzia di Stampa InfoPress realizzando servizi e contributi per Il Corriere dello Sport seguendo lo sport locale e le squadre in trasferta all'Olimpico di Roma per le partite del campionato di serie A di calcio. Gli piace la musica rock e adora guardare film... è arrivato ad un picco massimo di cinque in una giornata.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.