L'UnipolSai ipoteca la finale, fra Rimini e T&A si decide nel week end

Tre vittorie di vantaggio sono quasi una sicurezza per i bolognesi. Nel Rimini stanno deludendo Parise e Moreno e il derby con la T&A che comincia giovedì sarà decisivo per il passaggio alla serie-scudetto

L'UnipolSai ha messo una bella ipoteca sul suo passaggio alla serie-scudetto, dopo una pessima partenza nel trittico con la T&A. Un brutto Fleming giovedì, il fuoricampo da due punti, con due out al 9° di Suarez in gara-due (in un incontro in cui la difesa bolognese ha commesso 5 errori a fronte di 6 valide in attacco), dominio di Rivero e flop di Yovani D'Amico nel terzo incontro. Questa la sostanza di una tre giorni in cui la decisione di Bindi di giocare la successione straniero-straniero-asi sul monte si è rivelata perdente, contro una squadra che ha dimostrato ancora una volta di non essere mai morta.
Adesso i campioni i carica hanno tre partite di vantaggio, con sei da giocare: vuol dire, a questo punto, che a loro mancano due vittorie per avere la qualificazione matematica per la finale in tasca.
San Marino e Rimini avranno il prossimo fine settimana lo scontro diretto, il derby, che vale l'annata, con gli adriatici in svantaggio per aver perso due volte all'andata. In sostanza un "due a uno" va bene alla T&A , che giocherà due volte in trasferta, non agli adriatici.
Se la Fortitudo è ancora una volta prima lo deve al monte – e alle palle – ai neroarancio di Munoz sono proprio i lanciatori che stanno mancando il monte. Chi si aspettava un Moreno due volte perdente col Padova? Ma è Parise che latita. Nel girone di semifinale una media/pgl di 9.00: 6 punti guadagnati su di lui in 3 riprese con Bologna, 4 in 2.2 sabato sera al Plebiscito. E' un Rimini che non riesce a farsi bastare la media nel box e delude nel finale. Anche se T&A con l'UnipolSai ha visto tanto Cubillan quanto Teran perdere – eccome – la loro verginità quanto a pgl sulle spalle nella seconda fase, ma oggi è la favorita. Se non si avventurerà in scelte strane circa la pedana.

Informazioni su Mino Prati 844 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.