Show a Senago: memorabile festa per il 100° derby

Il diamante "Tosi" ha vissuto ieri un'eccezionale giornata per la centesima edizione della stracittadina tra Milano e Bollate. In campo i protagonisti di 45 anni di sfide ma anche tanti campioni. Le due squadre con la casacca celebrativa

Quanti ricordi, emozioni, un pizzico di malinconia, strette di mano e abbracci. Una giornata di festa, all'insegna del baseball, con i campioni dei tempi andati che rievocano lucidamente gesta memorabili mentre le giovani promesse di oggi che si sfidano in diamante per emulare quelle storiche imprese. Eppoi tanti appassionati e simpatizzanti, in una giornata di sole caldo mitigata da ogni tipo di "refreshment". Una festa, grande e appassionata, di quelle che sarebbe bello vedere in ogni angolo d'Italia dove il "battiecorri" ancora resiste e persiste.
Ieri le celebrazioni per il centesimo derby tra Milano United e Bollate sono state un evento che ha brillato per organizzazione ed entusiasmo, regalando anche commozione. Trafficatissima la via per Cesate con macchine, moto e biciclette ovunque, il diamante di Senago immerso nel parco delle Groane vero fulcro d'attrazione.
Al di là dei match (le squadre indossavano la casacca con il logo del 100esimo derby) sono stati i festeggiamenti tra la prima e la seconda sfida il momento clou. Prima del playball di garadue una sfilata con le maglie storiche indossate dai giocatori della prima squadra (dall'Europhon alla Norditalia, fino a Mediolanum) prima di salutare i campioni del primo derby del 1970 tra Milano e Bollate come Lorenzo De Regny, Carestiato, Novali, Silva, Allara, Bortolomai, Marazzi, Consonni, Rossi, Monelli, Turci. Undici, magnifici undici, che si sono poi ritrovati tutti insieme per il primo lancio della sfida, utilizzando altrettanti ricevitori.
Sul diamante sono sfilati poi tanti altri campioni che hanno brillato in 45 anni "derby dopo derby". Decine di protagonisti, di giocatori che al Milano e al Bollate (ma anche al baseball italiano) hanno dato e continuano a dare tanto. Da Bonetti, impeganto oggi anche nel softball, a Raoul Pasotto, da Ennio Paganelli (eccellente lanciatore ma anche temibile fuoricampista) a Piazzi, da Marco Fraschetti a Capuozzo e Guerci, da Brusati a Marazzi, eppoi i fratelli Leonesio, Anedda, Crippa, Clerici, Acquafresca, D'Odorico, Brambilla, i fratelli Selmi e Radice, Mario e Fabio Scaletti, Roberto Durot e Tino Soldi.
Cento derby da ricordare in un happening da ripetere. Cose che fanno bene al cuore e al baseball. E poco importa chi alla fine tra Bollate e United si è portato a casa il successo.

Filippo Fantasia
Informazioni su Filippo Fantasia 647 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.