Rimini, una vittoria per i playoff

I Pirati cercano contro il Parma il lasciapassare per la fase più calda della stagione. "Pepita" Munoz sempre alle prese con le pesanti assenze di Bertagnon e Mazzanti. Stasera a Rimini lancia Candelario.

Una vittoria per cominciare a pensare già ai playoff. E' quello che chiede "Pepita" Munoz ai suoi Pirati nel doppio confronto con il Parma, l'ormai celebre derby degli ex già battezzato nel girone di andata. Al di là della matematica certezza per la seconda fase della stagione, a Rimini servono due prove convincenti dopo i due passaggi a vuoto con la Fortitudo, arrivati nonostante lo switch operato per la prima volta in stagione dal manager neroarancione: "Peccato – dice Munoz – la scelta dello switch è stata dovuta alle non perfette condizioni fisiche dei miei giocatori, la strategia era stata giusta. Non è arrivata la vittoria che volevamo, ma giocavamo contro l'UnipolSai Bologna che è la squadra da battere visto che veniva da 9 vittorie consecutive". Il rammarico maggiore è per il finale di gara2: "Strano e rocambolesco. Moreno sentiva molto la partita, ma quella chiamata sul pickoff di Vaglio l'ha innervosito. Bologna è una squadra molto forte che gioca tutte le partite fino all'ultimo con grande intensità. Il rammarico c'è perché Candelario ed Escalona hanno lanciato bene, l'attacco poteva e doveva far meglio in certe situazioni, soprattutto ad inizio partita contro De Santis che non mi sembrava quello dell'andata. Speriamo più avanti di non commettere più questi errori mentali, sappiamo dove dobbiamo migliorare".

Adesso arriva il Parma (stasera gara1 allo Stadio dei Pirati alle 20,30) e serve almeno una vittoria: "Dobbiamo giocare al massimo senza sottovalutare i nostri avversari che non hanno nulla da chiedere, quindi non avranno pressione. Ho chiesto ai miei ragazzi di scendere in campo come se fosse una partita da playoff, l'atteggiamento è fondamentale. Ci serve almeno una vittoria per centrare la qualificazione, voglio vedere una reazione".

Poche novità per quanto riguarda lo schieramento, visto che gli infortunati sono ancora fermi ai box: "In questo fine settimana devo rinunciare ancora a Bertagnon (in recupero dallo stiramento, ndr) e Mazzanti (forte contrattura, ndr) che per fortuna sarà recuperabile in 10 giorni. Ragion per cui Zileri sarà impiegato in prima base con Cit a ricevere nella partita dei pitcher stranieri. Mundarain sarà il catcher in quella riservata ai lanciatori Asi. Il battitore designato sarà Spinelli, Macaluso giocherà all'esterno sinistro, per il resto tutto confermato. I lanciatori partenti saranno Candelario in gara1 e probabilmente Richetti in gara2 a Parma".

Il doppio confronto con i ragazzi di Gerali sarà trasmesso in diretta web streaming video dallo Stadio dei Pirati per gara1 e dallo Stadio "Cavalli" di Parma per gara2 dove è prevista anche la radiocronaca web streaming. Questo il link per accedere a entrambi i servizi.
http://piratesbaseballtoday.blogspot.it/p/live.html

Cristiano Cerbara
Informazioni su Cristiano Cerbara 457 Articoli
Nato a Rimini 38 anni fa, Cristiano Cerbara è entrato nel mondo del giornalismo sportivo dall'ottobre del 1998, ovvero da quando ha rivestito per quattro anni i panni di collaboratore esterno del quotidiano locale "La Voce di Rimini" curando principalmente e giornalmente le vicende calcistiche del Rimini e collaborando comunque anche per quanto riguarda il baseball fino a diventarne responsabile in prima persona dai play-off 2001. E nell'ottobre 2002 ecco il passaggio alla redazione del Corriere Romagna dove ha ricomposta la staffetta di baseball.it con l'amico Andrea. Ma quello per il "batti e corri" é un amore profondo, nato con un classico colpo di fulmine all'età di 19 anni. Era infatti il 1988 quando il baseball cominciò a fare parte della sua vita sfociando in una passione che lo ha portato a saltare (per cause di forza maggiore) appena 2 partite allo stadio dei Pirati di Rimini (le ultime ed ininfluenti della regular season 1997) negli ultimi 15 campionati. Sposato dal settembre del 2000 con Monica, collabora con "Il Biancorosso" (giornalino quindicinale che esce in occasione delle partite interne del Rimini Calcio) e con il settimanale "Romagna Sport". Segue con interesse il baseball delle Major League e il suo sogno sarebbe quello di poter assistere dal vivo ad una partita di finale delle World Series ma per il momento si accontenta di entrare virtualmente nei templi del batti e corri a stelle e strisce consumando la sua Play-station a suon di fuoricampo e spettacolari prese in tuffo. Un altro desiderio forse irrealizzabile é quello di poter vedere un giorno il baseball italiano arrivare allo stesso grado di popolarità del calcio.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.