Rimini, tutto facile anche contro i francesi

Tempolier Sennart superato agevolmente. Pratica archiviata nei primi cinque inning. Cherubini lanciatore vincente, ampio turn-over di Munoz

Terza, comoda, vittoria, per il Rimini, che supera senza problemi (11-2) anche i francesi del Templiert Sennart. Ottimo Cherubini per cinque riprese, poi al settimo contro Biondi , il francese Betan con un singolo spinge a casa i due punti che prolungano il match fino al nono.
Qui a Rotterdam, dopo un primo giorno di pioggia e un secondo con tempo variabile, oggi è uscito uno splendido sole con una temperatura simile a quella di un'alta primavera italiana. Per Rimini è una mattinata serena e tranquilla, che frutta una comoda vittoria per manifesta inferiorità contro un avversario, il Templiert Sennart, incapace di opporre la minima resistenza. Per il partente nero-arancio Tommaso Cherubini è una giornata agevole, di ordinaria amministrazione, con soli quattro strike-out ma anche due sole valide concesse. Per il partente francese Morrell invece è una partita da dimenticare. Il line-up di Munoz infatti realizza ben dieci valide (Mundarain 2 su 2, Desimoni a 2 su 4 e Mazzanti a 1 su 3 con 3 punti battuti a casa) e addirittura 9 basi su ball. Gara subito in discesa al primo inning, quando Rimini segna due punti e chiusa definitivamente al secondo con altre sei segnature. L'ining si apre con il singolo a destra di Desimoni, imitato poi in rapida successione da Zileri, Mazzanti (che spinge a casa i due parmigiani) e Bertagnon. Poi la base ball a Mundarain, la volata di sacrificio del designato Macaluso e un nuovo singoo di Babini portano il risultato sull'8-0. La squadra romagnola allunga poi fino all'11-0 al quinto, poi, dopo il cambio del lanciatore avversario, complice anche l'intensa girandola di sostituzioni ordinata da Munoz, si accontenta e non riesce a portare a casa la vittoria anticipata. Al sesto infatti il neo entrato sul monte riminese Alessandro Biondi concede tre valide consecutive e subisce i due punti che prolungano la sfida. Non succede però altro e i nero-arancio chiudono imbattuti la terza giornata con la testa già a domani quando alle ore 15,30 sfideranno i cechi del Draci Brno nella partita che potrebbe dare la matematica qualificazione alla finale.

ASCOLTA INTERVISTA A TOMMASO CHERUBINI 

ASCOLTA INTERVISTA A RICCARDO BABINI  

ASCOLTA INTERVISTA A PAUL MACALUSO 

Avatar
Informazioni su Matteo Desimoni 337 Articoli
Nato a Parma l'8 febbraio 1978, laureato all'Università di Parma in Scienze della comunicazione, con tesi di laurea "La comunicazione in una società sportiva: il caso dell'A.S.D. Baseball Parma", collaboratore della "Gazzetta di Parma", iscritto all'ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti, dal settembre 2009. Ha collaborato nel 2005 anche con "L'informazione di Parma". Dal luglio 2009 a fine agosto 2011 ha ricoperto l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa della società A.S.D. Baseball Parma. E' l'ideatore e direttore responsabile del periodico gratuito "Baseballtime" distribuito sui campi da baseball della provincia di Parma. Ha iniziato la carriera da giocatore a 8 anni, nel 1986 nelle giovanili dell'Aran Group, poi ha militato in diverse squadre della provincia di Parma e debuttato in serie B con il Sala Baganza e in serie A2 con la Farma Crocetta nel 1998. Dal 2002 al 2008 ha allenato le giovanili di Crocetta e Junior Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.