Rimini sul velluto contro gli ucraini

Superata brillantemente anche la seconda giornata del girone di Rotterdam. Bertolini lanciatore vincente. Esordio per Fabbri, Bertagnon il migliore nel boz di battuta. Domani i francesi alle 10,30

Tutto secondo programma per il Rimini, che regola senza problemi (8-1) gli ucraini dell'Elizavetgrad nella seconda giornata del girone eliminatorio della European Cup e prosegue a punteggio pieno la sua marcia di avvicinamento alla finale di domenica pomeriggio. Ottima performance di Filippo Bertolini (Ascolta qui la sua intervista  ) che ottiene dieci strike-out in 6.2 riprese, con sole quattro valide concesse e di Riccardo Bertagnon in grande spolvero nel box di battuta con tre valide su cinque turni. Esordio europeo per Lorenzo Fabbri, recentemente rientrato dall'esperienza al college negli USA (ASCOLTA QUI L'INTERVISTA ). Leggero contrattempo muscolare per Macaluso, sostituito alla fine dell'ottavo inning a scopo precauzionale.
Per la seconda sfida del girone eliminatorio della European Cup 2015 al Familie Stadium di Rotterdam contro gli ucraini dell'Elizavetgrad, Orlando Munoz sceglie Filippo Bertolini come lanciatore partente in batteria con Pierangelo Cit, schiera Mundarain in prima base e Ricardo Bertagnon battitore designato. A differenza della gara d'esordio, la
Dopo due inning in bianco i pirati sbloccano il risultato al terzo assalto, grazie al loro giovane ricevitore che piazza la pallina alle spalle dell'esterno destro per un triplo con il quale permette a Mundarain, autore di un singolo, di toccare il piatto di casa base. Cit segna poi il 2-0 sulla battuta in diamante di Olmedo sula quale la difesa ucraina elimina in seconda Desimoni che aveva in precedenza guadagnato la base ball.
Il partente reggiano dei nero-arancio lavora in scioltezza i battitori avversari dando costantemente l'impressione di avere la situazione assolutamente sotto controllo.
Al quarto un altro punticino sul tabellone, lo segna Mazzanti, che guadagna la base ball, poi avanza sulla valida di Bertagnon e in terza sulla battuta in scelta difesa di Macaluso, poi tocca il piatto di casa base quando Mundarain colpisce un singolo a destra. Nella ripresa successiva è Desimoni a toccare casa base, sulla volata di sacrifcio a destra di Mazzanti, dopo aver guadagnato la base ball e aver corso fino in terza sulla valida nel buco tra i difensori di prima e seconda base di Olmedo, 5-0 al sesto grazie a Macaluso, colpito. La sesta è anche la ripresa dell'esordio in European Cup per Lorenzo Fabbri, tornato un mese fa a disposizione del manager Munoz, dopo l'esperienza al college nel Texas. Il giovane nero-arancio arriva salvo in prima su scelta difesa ma poi non va oltre la terza base. Bertolini subisce nella parte bassa dell'inning il primo punto della sua partita, ma si riprende ottimamente e al cambio campo la squadra di Munoz allunga fino all'8-1. Il turno si apre con il profondo doppio di Mazzanti, una legnata che cade dietro l'esterno centro, che riesce solo a toccare con il guanto la pallina. Poi Bertagnon spinge il nettunese in terza con un singolo a destra e successivamente un lancio pazzo vale il sesto punto. Dopo le eliminazioni in prima di Macaluso e Fabbri, Babini colpisce un singolo al centro e manda a casa Bertagnon, poi avanza fino al punto con una palla mancata e due lanci pazzi.
Nella parte bassa del settimo, con due out finisce òa partita di Filippo Bertolini, che lascia il posto a Biondi. Il nuovo entrato subisce subito la valida da Nelipa, poi manda Boiko out in prima da Babini.
Nel corso dell'ottavo inning Paul Macaluso lamenta un leggero risentimento muscolare e il tecnico Munoz lo toglie dalla partita a scopo precauzionale. Con Spinelli in prima, prende posizione all'esterno destro il lanciatore Josè Escalona, simpaticamente salutato dai compagni.
Domani appuntamento sempre alle ore 10,30 per la sfida contro i francesi del Sennart.

Avatar
Informazioni su Matteo Desimoni 337 Articoli
Nato a Parma l'8 febbraio 1978, laureato all'Università di Parma in Scienze della comunicazione, con tesi di laurea "La comunicazione in una società sportiva: il caso dell'A.S.D. Baseball Parma", collaboratore della "Gazzetta di Parma", iscritto all'ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti, dal settembre 2009. Ha collaborato nel 2005 anche con "L'informazione di Parma". Dal luglio 2009 a fine agosto 2011 ha ricoperto l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa della società A.S.D. Baseball Parma. E' l'ideatore e direttore responsabile del periodico gratuito "Baseballtime" distribuito sui campi da baseball della provincia di Parma. Ha iniziato la carriera da giocatore a 8 anni, nel 1986 nelle giovanili dell'Aran Group, poi ha militato in diverse squadre della provincia di Parma e debuttato in serie B con il Sala Baganza e in serie A2 con la Farma Crocetta nel 1998. Dal 2002 al 2008 ha allenato le giovanili di Crocetta e Junior Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.