Equilibrio perfetto tra Rovigo e Europa

Friulani e veneti si dividono la posta in gioco e rimangono all'inseguimento, insieme al Cervignano, del Ponzano Veneto. Entrambi i match terminati con il minimo scarto

Due partite sul filo del rasoio ed una vittoria per parte, questo l'esito del confronto tra Baseball Rovigo ed Europa nell'ultima giornata dell'andata della serie B. Entrambi terminati con il minimo scarto, 3-2 gara1 per i rossoblu e 9-8 per i friulani in gara2, la dicono lunga sul grande equilibrio che ha contraddistinto i due match che mantengono invariate le posizioni in classifica con Rovigo, Cervignano e Europa ad inseguire il solitario Ponzano.
Al mattino il nove di Reinoso, senza gli infortunati Sacchetto e Marangoni, parte subito forte con Reyes in base su valida e poi spinto a casa base dalla combinazione con Salvatore.
Il pareggio arriva all'inning successivo ma al quarto il a Rovigo mette di nuovo la freccia con Schibuola che colpisce valido e poi ci pensa il pitcher Orso a fare tutto con due basi per Ball è un lancio pazzo.
Europa ancora al pareggio al quinto per arrivare alla settima ripresa con Vigato in base e poi Dal Pra e Sbra aiutano il compagno di squadra a segnare il punto che sarà determinante.
Grande prestazione in pedana di Mirko Ferrari che ha lanciato nove riprese mixando bene velocità e lanci ad effetto anche se in almeno 5 occasioni l'Europa ha esordito con uomo in base.
Al pomeriggio un insolito Rondina concede un po' troppo all'attacco friulano e alla sesta ripresa il parziale lentamente si è portato sul 7-0 con Rondina rilevato da Boschi anche lui sottotono.
In attacco nulla di buono con la prima valida che è arrivata alla sesta ripresa con Salvatore che ha sbloccato la no hit del lanciatore ospite che in ogni caso aveva incassato il punto di Enmanuel per il 7-1.
L'inning dopo il Rovigo mette il fiato sul collo all'Europa. Ferrari va in base seguito da Dal Pra e Sbrai. Raisi piazza un gran doppio a sinistra e sono ben 3 i punti portati a casa prima della segnatura dello stesso Raisi su un errore dell'Europa.
Lo score si porta addirittura sul 7-6 con Ferrari nel mentre Pietrogrande teneva a secco l'attacco ospite ma all'ultimo assalto sono due i punti degli uomini di Marinig, non senza colpe della difesa rossoblu, che da un doppio gioco ha commesso l'errore che ha poi scatenato il 9-6.
Ultimo attacco al cardiopalma per il nove di Reinoso con il gran doppio di Schibuola con due out per il 9-8 prima dello strike out su Ferrari che ha chiuso ogni speranza per i rodigini.

Gara 1
Rovigo: 1 0 0 1 0 0 1 0 R = 3
Europa: 0 1 0 0 1 0 0 0 0 = 2

Gara 2
Rovigo: 0 0 0 0 0 1 4 1 2 = 8
Europa: 0 2 1 0 2 2 0 0 2 = 9

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.