Pari e patta tra Athletics e Jolly Roger

I bolognesi si impongono nella seconda sfida pareggiando così la serie contro una diretta contendente per il primato del girone C. La valida decisiva al 10° inning di Michele Paganelli

Risultato positivo per l'OM Valpanaro Athletics Bologna che contro i secondi in classifica del girone C del Jolly Roger di Castiglione della Pescaia hanno strappato un'importante successo per 3-2 al decimo inning di gara-2. Vittoria importante per i bolognesi seguita dopo la sconfitta nel primo incontro con il punteggio di 9-5 e che consente alla formazione del Pilastro di mantenersi ad un solo match di distanza dallo stesso Jolly Roger.
Il primo incontro comincia subito in modo pirotecnico con i maremmani che attaccano il partente gialloverde Gianmarco Pizzurro con 3 valide e 2 punti, mentre gli Athletics rispondono con 3 punti pur toccando una sola valida con Giacomo Desideri ma approfittando dei problemi di controllo del lanciatore ospite Michele Omarini.
Al terzo inning i bolognesi non incidono più di tanto producendo un solo punto con 3 singoli di Fabio Del Priore, Francesco Cavallari e luca Accorsi, mentre i forti battitori del Jolly Roger realizzano i punti del pareggio alla quarta ripresa. Il momento decisivo del match attiva al settimo quando i toscani approfittano in pieno di una bruttissima fase difensiva dei gialloverdi, segnando 3 punti sul rilievo bolognese Francesco Giorgi, peraltro incolpevole e mettendo così al sicuro il successo.
Ai fini del risultato risultano illusori i 2 doppi dell'ottava ripresa di Michele Paganelli e Marco Baccelli, con la contesa che si conclude con il punteggio di 9-5 per gli ospiti.
Gara2 si presenta molto difficile per l'OM Valpanaro in quanto il Jolly Roger presenta sul monte Miguel Munoz, uno dei migliori pitcher di tutta la A Federale.
A sorpresa però e pur senza valide, gli Athletics passano immediatamente in vantaggio grazie ad un aggressivo Mattia Carrà e nonostante le previste difficoltà su Munoz, che chiuderà con ben 16k totali e tenendo il lineup di casa a digiuno fino all'ottavo inning, i gialloverdi difendono a lungo il minimo vantaggio grazie al miglior Licien Vidal stagionale, che non concede nessun arrivo in base per le prime 4 riprese, ed una difesa nuovamente tornata sui suoi buonissimi livelli.
I maremmani sono però pazienti nell'attendere il momento di calo di Vidal pareggiando al sesto ed effettuando il sorpasso al settimo.
Riuscendo a limitare il lineup ospite grazie ai buonissimi rilievi di Edoardo Draghetti e Giacomo Gerbi, l'OM Valpanaro riesce così ad impattare l'incontro proprio al nono inning e con già 2 out:Colpito Marco Baccelli e inserito Gianmarco Pizzurro come Pinch Runner, i due singoli in sequenza di Michele Venturi e Christian Deligia rimandano tutto al decimo inning che, con l'inerzia del match completamente cambiata, mettono i presupposti per una bellissima vittoria degli Athletics che, con i singoli di Francesco Cavallari e Michele Paganelli portano al 3-2 finale.
L'importante vittoria per la formazione di Duarte suggella così la bella emozionante cerimonia del ritiro della casacca numero 27 degli Athletics, sempre indossata nella sua lunga carriera da Vittorio Depau e che per l'occasione ha anche effettuato il lancio della prima pallina.
Il prossimo impegno dell'OM Valpanaro Athletics Bologna sarà una difficilissima e lunga trasferta in Puglia dove sabato 9 e domenica 10 maggio incontreranno il Tonno Insuperabile Foggia dell'ex Athletics Rogelio Maldonado.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.