"Contro Padova al massimo, altrimenti sarà molto dura"

Il manager del Rimini, Munoz, manda un monito alla squadra in vista della doppia sfida dei Pirati contro il Tommasin Padova che lo scorso weekend ha espugnato il Falchi di Bologna. Assente Mazzanti dopo la botta presa in gara-1 contro Nettuno

Dopo aver conquistato un doppio successo all'esordio stagionale contro il Città di Nettuno, i Pirati si apprestano ad affrontare il Tommasin Padova reduce da un prezioso pareggio contro l'UnipolSai Bologna. La formazione veneta del manager americano Smith ha fatto vedere ottime cose soprattutto nella gara dei pitcher stranieri dove ha brillato all'esordio il venezuelano Quevedo (5.0ip 3v 3bb 5so 1.80 di pgl) ben assistito dai connazionali Gonzalez e Calero. L'attacco padovano ha visto protagonista Sartori (.400 di media battuta nel weekend) autore del grande slam decisivo al Falchi in gara1. Nella prima partita della serie sarà squalificato l'esterno Sciacca, per il resto la formazione patavina sarà quasi certamente quella tipo, unico dubbio chi starà fuori tra Alvarez ed Epifano quando sul monte ci sono i pitcher stranieri. Prima della seconda sfida a parlare è il manager neroarancio Munoz.
Come hai visto la squadra nel vittorioso esordio di campionato dello scorso weekend contro il Città di Nettuno? Cosa c'è da migliorare e cosa ti è piaciuto maggiormente?
Prima di tutto sono molto contento per come sono andate le cose, nonostante il freddo, mi è piaciuta molto la reazione della mia squadra in gara2 contro i lanciatori stranieri del Nettuno visto che eravamo sotto di due punti. Questa è la mentalità e l'atteggiamento che a me soddisfano di più, non siamo ancora al top nel box di battuta contro i pitcher stranieri rispetto al buon rendimento contro quelli italiani. Sappiamo gli aspetti in cui dobbiamo crescere, sono tranquillo.
Nonostante le 21 valide battute in totale nello scorso weekend (.328 miglior media battuta totale) la tua squadra ha prodotto solamente 8 punti, sei preoccupato?
Dobbiamo ancora lavorare molto ed essere più cinici quando abbiamo i corridori in posizione punto. Se sarà necessario non esiterò nelle partite strette a chiamare lo squeeze play. Dobbiamo assolutamente migliorare e fare tanti punti, sono contento per il gran lavoro fatto dalla difesa e se il monte di lancio continua a fare questo lavoro arriveremo lontano.
Come vi siete preparati questa settimana? Sei contento degli allenamenti dei tuoi giocatori?
Sono molto contento del lavoro quotidiano dei miei giocatori, a parte Macaluso e Corradini che ancora li sto vedendo poco causa i loro motivi di lavoro, ma so benissimo il loro grande valore e vedremo quando arriveranno qui le loro condizioni di forma per utilizzarli al meglio.
Il prossimo impegno vedrà i Pirati affrontare il Tommasin Padova che lo scorso weekend ha espugnato nella gara degli stranieri lo Stadio Falchi di Bologna, che partite saranno?
Quest'anno secondo me il campionato sarà molto più equilibrato rispetto al passato, ogni settimana affronteremo una squadra avversaria che sicuramente può metterti in grande difficoltà. Basta vedere il Città di Nettuno senza De Biase, Nunez e Florian ha giocato alla pari contro di noi, secondo me il Padova può lottare tranquillamente per il quarto posto. Bisogna giocare al massimo delle nostre capacità ed essere aggressivi, altrimenti sarà molto dura vincere contro di loro soprattutto nella partita dei lanciatori stranieri visto che hanno battuto la squadra Campione in carica.
Che tipo di formazione difensiva vorrai schierare? Hai tutti i giocatori a tua disposizione?
Non avrò a disposizione Mazzanti dopo la botta presa in gara1, preferisco farlo recuperare al meglio visto che siamo all'inizio della stagione. Sono comunque tranquillo perché Di Fabio e Babini stanno svolgendo un grande lavoro in difesa, e in attacco gli ho chiesto di girare la mazza con più decisione. Sulla rotazione dei pitcher non ho ancora deciso l'ordine, mi aspetto una crescita da parte di Candelario e Corradini che per diversi motivi sono ancora un po' in ritardo di condizione.

Si inizia Venerdì sera alle ore 20.30 sul diamante padovano del Plebiscito (arbitri Grassi, Filippi e Radice), il giorno seguente la serie si concluderà allo Stadio dei Pirati al medesimo orario (tempo permettendo), la terna arbitrale sarà composta da Fiorini, Radice e Grassi.
Ricordiamo a tutti gli appassionati e tifosi nero arancio che sarà possibile sottoscrivere l'abbonamento alla prima fase del campionato (12 partite rimaste) al costo di 60€ presso il botteghino dello Stadio dei Pirati (sabato sera). Il costo del biglietto sarà di 7€ (intero) e 5€ (ridotto). I ragazzi fino ai 12 anni entrano gratis.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.