Schierarsi? Non ci pensiamo proprio…

Una lunga telefonata con un vecchio amico protagonista di una campagna elettorale datata 2001. Bello scambio di opinioni dopo quasi 10 anni. Che aiuta a ribadire che Baseball.it resta indipendente, ma lo spazio è aperto a tutti

"Schierati, schierati". Intendiamoci, non è stata una richiesta né una chiamata alle armi, ma solo una battuta scambiata con un "vecchio" amico, Alberto Antolini per la precisione, al termine di una lunghissima telefonata dopo circa 10 anni che non si discuteva di baseball tricolore. Il motivo è il convegno, promosso dallo stesso Antolini, di dopodomani – sabato 7 marzo – a Cremona dove il dirigente sanmarinese interverrà per parlare della situazione del movimento del batti e corri italico. L'occasione è stata anche propizia, oltre che per scambiarci qualche parere (nulla sono riuscito a carpire su chi parteciperà e quali temi saranno discussi), anche per parlare della politica del baseball italiano dal 2001 ad oggi, dell'informazione (Baseball.it) e di tanto altro ancora.
Ecco il motivo di questa riflessione che rischia di avvicinarci più ad un blog che ad una testata giornalistica ma che mi permette di puntualizzare alcune cose sul passato e sul futuro di Baseball.it, che vale la pena ricordare è online dal 1998, nel bene e nel male.
Sono sicuro che il baseball italiano ha ben altri problemi che sapere come la pensa il sottoscritto. Però, sinceramente, iniziamo noi tutti come redazione (e mi faccio portavoce) ad essere stufi di sentirci dare dei "filo-federali" o di "aver fatto campagna elettorale per gli altri" quando sostanzialmente noi raccontiamo i fatti oggettivi, diamo notizie e non chiacchiere, ma non possiamo farci dare dei "cornuti e mazziati".
Baseball.it è una testata giornalistica registrata dal sottoscritto e che si avvale della collaborazione gratuita di diversi giornalisti, professori, appassionati, dirigenti ed amici (veri) che a volte non si prendono neanche un grazie, che invece sarebbe il minimo riconoscimento. Ma il baseball italiano è questo…
Lo spazio è aperto a tutti da circa 17 anni. Mica pochi. C'è una adeguata gestione dei contenuti che ci pervengono. Pubblichiamo ciò che è d'interesse giornalistico ma senza essere strumentali per "secondi fini". Per questo il web è pieno di spazi apparentemente liberi e senza controlli. Noi proviamo, non sempre riuscendoci, a fare cose differenti.
E' un lavoro, non retribuito e dispendioso in termini di tempo e risorse, fatto forse in modo non sempre costante, poichè non ci fa vivere. Ma vi assicuro sempre fatto con cuore, professionalità, impegno, passione e indipendenza, tanto da ricevere "attacchi e osservazioni" da tutti i fronti. Ci fa piacere che il movimento esprima altre realtà, come ci fa piacere vedere che dal punto di vista della "tecnica" e delle idee queste nuove realtà arrivano quasi sempre seconde o sulla falsa riga di idee che nascono da questo sito, perchè comunque Baseball.it è stato, volente o nolente, un importante e storico spartiacque.
Baseball.it da qualche anno soffre un po' e non lo nascondo ad amici e "nemici". Perchè c'è chi ha risorse che noi non ci possiamo permettere, vuoi perchè in giro ci sono anche altri che (apparentemente) sono più veloci ma non sempre garanzia di qualità. Ma al movimento sta bene anche questo…
Detto questo però rimaniamo "indipendenti". Non ci facciamo tirare la giacchetta da nessuno, né dai "filo-federali" né "dai contro-federali" a prescindere. Se abbiamo qualcosa da scrivere, lo scriviamo. Se qualcuno ha voglia di dire qualcosa, che ci scriva e lo pubblicheremo, se lo reputiamo interessante per i nostri lettori. Ecco, questa è l'unica regola che noi mettiamo, che la proposta sia d'interesse per chi ci segue. Sbagliamo? Può darsi, ma fortunatamente il web è libero.
A proposito: sabato 7 marzo non sarò presente a Cremona e non perchè "voglio bene a Fraccari" o "non mi voglio schierare" o "sono filo qualcosa" ma perchè, fortunatamente, visti i tempi è giusto dire così, dalle 6 alle 14 devo lavorare.

Informazioni su Alessandro Labanti 936 Articoli
Webmaster e responsabile del dominio Baseball.it

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.