Mazzieri: "Soddisfatto del risultato, loro molto bravi"

Il tecnico si dice contento dell'esordio degli azzurri all'Europeo ed elogia gli avversari capaci di battere contro ogni lanciatore dell'Italia. Domani alle 13 contro la Svezia parte Rivera, dovrebbe rientrare Desimoni

Al termine del vittorioso match d'esordio contro il Belgio, mentre assiste interessato alla sfida tra Francia e Germania, il commissario tecnico azzurro appare moderatamente soddisfatto, ma comunque orgoglioso di un risultato che il campo ha dimostrato non essere scontato e non condanna la prova dei suoi lanciatori, apparsi in parte in difficoltà:"Contento del risultato – esordisce Mazzieri – non so se l'andamento della partita di oggi è demerito dei lanciatori o merito dei battitori avversari, perché in realtà hanno battuto tutti contro tutti i nostri lanciatori, nonostante abbiano lanciato secondo me bene. E' stata una partita stranissima, dove loro hanno battuto 14 valide, contro chiunque. Non è che abbiamo fatto errori in difesa, abbiamo concesso una sola base ball, quindi quello che hanno fatto se lo sono guadagnato." L'equilibrio sembra destinato a diventare una costante in questo torneo: " Questo risultato e' la dimostrazione che ormai di partite facili non ce ne sono e se non giochi al massimo rischi qualche sorpresa. Credo anche se li avessimo tenuti a zero al primo inning sarebbe cambiata la partita, però ripeto: sono stati bravi, ci hanno battuto cinque valide e sono rimasti attaccati."
Il tecnico smorza poi sul nascere qualsiasi discorso relativo al clima e alla pioggia:"Non cerchiamo alibi, i ragazzi sono pronti ad affrontare qualsiasi situazione. Sappiamo per esperienza che quando veniamo a giocare nel nord Europa troviamo questo genere di clima e non possiamo poi dire che non eravamo preparati. E' così per tutti e noi dobbiamo adeguarci"
Tra i protagonisti della giornata senza dubbio Mineo e Sambucci, autori di un fuoricampo a testa, a conferma della bontà delle scelte fatte delle quali il tecnico è "fermamente convinto. Fin da quando siamo andati allo spring training ho detto che avrei portato i giocatori che ritenevo più adatti al progetto. Alex è stato con noi già nel 2010 e sappiamo bene quali sono le sue qualità, Mineo lo seguo da anni ed ero convinto che avrebbe potuto portare un ottimo contributo!"
A proposito del clima, abbiamo chiesto al tecnico se domani mattina rivedremo Desimoni, tenuto precauzionalmente in albergo dopo un attacco influenzale: "Se il medico ci darà l'OK sicuramente lo metteremo in campo perchp abbiamo un'idea di formazione titolare della quale fa parte. Quindi anche se non si è allenato negli ultimi due giorni se potrà salire sul pullman giocherà. Oggi visto il clima abbiamo preferito non rischiare"
Domani all'ora di pranzo (ore 13) per l'Italia c'è la Svezia. Inizio posticipato per consentire lo svolgimento del recupero Gran Bretagna-Svezia. Il lanciatore partente degli azzurri sarà "Yomel Rivera!" conclude con un sorriso Marco Mazzieri.

Avatar
Informazioni su Matteo Desimoni 337 Articoli
Nato a Parma l'8 febbraio 1978, laureato all'Università di Parma in Scienze della comunicazione, con tesi di laurea "La comunicazione in una società sportiva: il caso dell'A.S.D. Baseball Parma", collaboratore della "Gazzetta di Parma", iscritto all'ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti, dal settembre 2009. Ha collaborato nel 2005 anche con "L'informazione di Parma". Dal luglio 2009 a fine agosto 2011 ha ricoperto l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa della società A.S.D. Baseball Parma. E' l'ideatore e direttore responsabile del periodico gratuito "Baseballtime" distribuito sui campi da baseball della provincia di Parma. Ha iniziato la carriera da giocatore a 8 anni, nel 1986 nelle giovanili dell'Aran Group, poi ha militato in diverse squadre della provincia di Parma e debuttato in serie B con il Sala Baganza e in serie A2 con la Farma Crocetta nel 1998. Dal 2002 al 2008 ha allenato le giovanili di Crocetta e Junior Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento