Oakland domina, da Billy Beane l'ennesima rivoluzione

Aspettando la All Star Game martedì a Minneapolis, la Major celebra il primato degli A's, i più vincente delle due leghe. Ottimo anche l'andamento di Detroit e Milwaukee. Entusiasmante il testa a testa tra Dodgers e Giants

Mancano ormai pochi giorni alla pausa per l'All Star Game (che si disputerà martedì al Target Field di Minneapolis), la classica di metà stagione, ed è quindi tempo di bilanci in Major League.
Cominciamo dall'American League, Division East, dove gli Yankees risalgono lentamente in classifica ma non riescono a trarre grande giovamento dalla campagna acquisti impressionante che avevano condotto: stanno dietro a Toronto, spinto dai fuoricampo del solito Encarnacion, e a Baltimore. I Red Sox non decollano, nell'anno del rinnovamento, ma mettono in luce le grandi prese all'esterno di Jackie Bradley Jr. ed il talento di Mookie Betts, approdato a Boston, come un predestinato alla gloria. Due prospetti di cui si sentirà sicuramente parlare.
Nella Central tutto come previsto, con i Tigers leader dall'inizio della stagione, davanti ai Royals.
Nella West Division, ottima stagione per Oakland: lanciatori dominanti, grande tattica e primo posto. Billy Beane sembra aver lanciato una nuova tendenza nelle squadre: investire molto su lanciatori ed esterni. Dietro gli Athletics, spuntano le aureole degli Angels, trascinati dall'esplosività di Pujols, che sta regalando una stagione su cui non avrebbe scommesso nessuno, dopo gli ultimi anni. Seattle è nel mezzo: alterna buone prestazioni ad altre (molto) meno buone. Una stagione di transizione era nelle aspettative e gli infortuni dei lanciatori (l'ultimo in ordine di tempo, di nuovo Tijuan Walker) non aiutano.
Attraversiamo la baia e dalla Division dominata dagli A's arriviamo alla National League West dove San Francisco e Los Angeles se la giocano testa a testa, rinnovando l'eterna rivalità delle due franchigie. I Giants hanno avuto un calo, che pare essere alle spalle, e i Dodgers credono fortemente nei loro mezzi, vincendo diverse partite di misura ma con grande rabbia agonistica. All'improvviso si è riacceso Lincecum a contrastare la grandezza di Kershaw. Sarà lotta dura fino all'ultimo. Dietro le due californiane (ex-newyorkesi), staccatissimi Padres, Rockies e i D-Backs.
Al centro, contro ogni aspettativa, reggono i Brewers ed i Cardinals non riescono a sferrare l'attacco decisivo alla vetta. Proprio l'ex-Cardinal Kyle Lohse sta reggendo benissimo il monte di lancio della città della Harley Davidson. A St. Louis c'è forte preoccupazione per il grave infortunio a Yadier Molina e si cerca un altro catcher. A metà classifica i Reds nonostante le prestazioni strepitose di Cueto, precedono i Pirates ed i Cubs, all'ultimo posto, come nella miglior tradizione.
Nella East Division è testa a testa tra Washington ed Atlanta. I primi sembrano aver seguito il trend di Billy Beane, di cui sopra, mentre i Braves si confermano solidissimi. Miami terzo incomodo, sospinto dalle poderose battute di Giancarlo Stanton, precede i mesti Mets e i Phillies.
Insomma c'è ancora tanto da giocare e da dire, si accettano scommesse per la lotta per i playoff. Voi su chi puntate?

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.