Va a Bologna il primo round con i ducali

Grandissimo equilibrio per sette riprese poi un doppio di Ambrosino sblocca la situazione. Parma spreca tre occasioni d'oro e cede dopo una gran partita di Sanchez. Infante protagonista in difesa

Parma e Bologna danno spettacolo per oltre due ore, tenendo gli spettatori incollati ai seggiolini del Nino Cavalli con il punteggio inchiodato sullo 0-0 fino al settimo trascinate dai rispettivi lanciatori Sanchez e Williamson e delle rispettive difese, protagoniste di giocate da applausi. Bologna spreca subito un'occasione al secondo turno d'attacco, quando Oltjen e Rodriguez colpiscono due singoli con zero out e poi, dopo i K realizzati da Sanchez su Vaglio e Grimaudo, Malengo, colpito riempie le basi, ma la ripresa si chiude con l'ennesimo K subito da D'Amico. Al terzo Sambucci compie una giocata strepitosa sulla linea di Ambrosino: presa in tuffo di contro balzo e assistenza da inginocchiato a Scalera per l'out di Infante. Il doppio gioco non si è chiuso per un niente. Poi sono i ducali ad avere le migliori occasioni. Al quarto Benetti guadagna la base con uno fuori, poi Desimoni va profondo nel conto, aspetta il suo lancio e la piazza dietro Infante, vanamente proteso in salto, ma sia Marval che Sambucci terminano al volo. Al sesto la squadra di Munoz deve proprio mangiarsi le mani perché Poma apre il turno con un gran doppio a destra e Benetti lo spinge in terza con un preciso bunt tra prima base e lanciatore, ma Desimoni termina al piatto e dopo la base intenzionale concessa a Marval, Infante compie un'autentica prodezza cogliendo al volo in tuffo la linea di Sambucci per il terzo out.
All'ottavo con Infante in seconda e un out, Munoz visita Sanchez ma lo lascia sul monte per affrontare Ambrosino. E' la mossa che gli costa la partita perché sul secondo lancio il nettunese spara un doppio a sinistra con il quale spinge a casa Infante. Lo toglie dopo aver concesso l'intenzionale a Oltjen. La prova del neo-entrato Toledo non inizia però bene perché dopo aver riempito le basi con i quattro balls a Rodriguez subisce il singolo al centro da Vaglio per il 2-0. La ripresa si chiude con uno splendido doppio gioco iniziato da Imperiali, steso a terra e proseguito da Scalera.
Parma ha una nuova occasione al nono quando Desimoni arriva fino in seconda grazie all'errore di tiro in prima di Infante, ma Marval va al volo dal terza base D'Amico, Sambucci e Scalera terminano al piatto e Bologna può esultare per la prima vittoria nella seconda fase. Domani si replica a Bologna. MunozSambucci  a fine gara sono lo specchio della delusione, ma anche convinti che giocando con questa intensità possono arrivare anche vittorie importanti

Informazioni su Matteo Desimoni 337 Articoli
Nato a Parma l'8 febbraio 1978, laureato all'Università di Parma in Scienze della comunicazione, con tesi di laurea "La comunicazione in una società sportiva: il caso dell'A.S.D. Baseball Parma", collaboratore della "Gazzetta di Parma", iscritto all'ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti, dal settembre 2009. Ha collaborato nel 2005 anche con "L'informazione di Parma". Dal luglio 2009 a fine agosto 2011 ha ricoperto l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa della società A.S.D. Baseball Parma. E' l'ideatore e direttore responsabile del periodico gratuito "Baseballtime" distribuito sui campi da baseball della provincia di Parma. Ha iniziato la carriera da giocatore a 8 anni, nel 1986 nelle giovanili dell'Aran Group, poi ha militato in diverse squadre della provincia di Parma e debuttato in serie B con il Sala Baganza e in serie A2 con la Farma Crocetta nel 1998. Dal 2002 al 2008 ha allenato le giovanili di Crocetta e Junior Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.