Burdi e Schiraldi vogliono" lanciare" Louisville e Texas

Alle spalle le emozioni e le grandi sorprese dei Regionals, si va verso le College World Series con alcuni protagonisti nostrani come Nick Burdi, promettente closer di Louisville, e i figli d'arte Kacy Clemens e Lukas Schiraldi

Il ritmo incalzante tipico del mese di giugno nel mondo del baseball NCAA mette già in scena il secondo turno del torneo finale, il cosiddetto "Super Regionals", con 8 miniserie al meglio delle 3 gare da cui usciranno i nomi delle ammesse alle College World Series di Omaha, nel Nebraska. Prima di analizzare le prossime sfide non possiamo non parlare di ciò che è avvenuto pochi giorni fa. Lo scorso fine settimana è stato emozionante, tormentato dalle avverse condizioni atmosferiche soprattutto sulla costa atlantica degli Stati Uniti e ricco, come non capitava dal 2007, di grandi sorprese e finali incredibili. Ben 5 delle prime 8 teste di serie sono state eliminate a partire dalla favoritissima Oregon State tradita dal suo asso Michael Conforto (solo 2 su 16 nel box) e sconfitta per ben 2 volte sul proprio diamante dalla sorprendente Uc Irvine. Destino simile è stato riservato alle tanto accreditate Florida, Florida State, Lsu, Indiana e South Carolina (due volte campione nazionale nel 2010 e 2011) ed anche chi, fra le favorite, ha superato il primo turno come Louisiana Lafayette ha dovuto sudare le proverbiali sette camice perdendo all'esordio per 1-0 contro Jackson State. A testimoniare l'equilibrio e imprevedibilità che regna nel torneo finale del college baseball in questo 2014 basterà citare un dato: fra le 16 vincitrici dei Regionals solo 7 erano testa di serie numero 1. Fra le sorprese più grandi meritano senz'altro una citazione Kennesaw State (alla sua prima partecipazione al torneo NCAA, capace di eliminare due squadre del calibro di Florida State ed Alabama) e College of Charleston, giustiziera di Florida e Pepperdine che ha superato la favorita Cal Poly grazie alle prestazioni dell'esterno sinistro Brandon Caruso e del battitore designato Chris Fornaci.
Guardando più da vicino le mini serie in programma questo week-end per i Super Regionals segnaliamo un incerto e sempre "caldo" derby texano fra Houston e Texas, l'equilibrato confronto fra Virginia e Maryland due compagini della prestigiosa ACC (Atlantic Coast Conference) e perché no il faccia a faccia fra le ultime due teste di serie numero 1 rimaste, cioè Mississippi e Louisiana Lafayette. Proseguendo troviamo una, sulla carta, più scontata sfida fra Louisville trascinata dal suo closer Nick Burdi (2 salvezze per lui nel primo turno) e la sorpresa Kennesaw State, passando per lo scontro fra Vanderbilt e Stanford (capace di battere la favorita Indiana nel match decisivo per 5-4 grazie ad un walk-off homerun del giovane interbase Tommy Edman nel nono inning) ed arrivando al confronto fra Oklahoma State dell'esterno destro Conor Costello ed Uc Irvine.
A chiudere il tabellone dei Super Regionals altri due incontri interessanti fra Pepperdine e Texas Christian (da sottolineare la vittoria di quest'ultima per 3-2 contro Sam Houston State dopo ben 22 inning in un match finito alle 3 di notte) e quello che vedrà College of Charleston affrontare in trasferta Texas Tech.

Informazioni su Andrea Palmia 134 Articoli
Andrea Palmia è nato a Bologna il 4 aprile 1968 e vive nel capoluogo emiliano con la moglie Aurora e la figlia Lucia di due anni. Laureato in Pedagogia con una tesi sperimentale sui gruppi ultras, lavora dal 1995 come educatore professionale con utenti disabili mentali e fisici. Appassionato di sport in genere ed in particolare di quelli americani, ha sempre avuto come sogno nel cassetto quello di fare il giornalista sportivo. Dal baseball giocato nel cortile del condominio con una mazza scolorita alle partite allo stadio Gianni Falchi con i fuoricampo di Roberto Bianchi e Pete Rovezzi, il passo è stato breve. Fortitudino nel DNA, nutre una passione irrazionale per i "perdenti" o meglio per le storie sportive "tormentate" fatte di pochi alti e di molti bassi.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.