Eenhoorn dà l'addio al baseball dopo l'Europeo

L'attuale Direttore Tecnico della federbaseball olandese KNBSB ha deciso di passare al calcio: dal primo ottobre sarà ufficialmente il nuovo General Manager dell'AZ Alkmaar. Ma prima vuole battere l'Italia agli Europei di Brno

Robert Eenhoorn ha deciso di voltare pagina. Dopo 40 anni nel mondo del baseball, l'attuale Direttore Tecnico della federbaseball olandese KNBSB non ha saputo resistito alle tentazioni della società calcistica AZ Alkmaar. Ieri Eenhoorn ha confermato la decisione di lasciare il baseball "orange" per assumere l'incarico di nuovo General Manager dell'AZ. La squadra, che domenica scorsa è stata eliminata dall'FC Groningen per la prossima stagione europea, attende ora il suo arrivo. Eenhoorn, che come Direttore Tecnico federale è sempre stato battuto dall'Italia nelle finali europee, ha detto che approderà all'Alkmaar solo il 1° Ottobre poiché intende conquistare prima la corona continentale con la Nazionale olandese a settembre (anche se l'AZ aveva fatto pressioni per averlo già a disposizione il 1° luglio).
Se dopo Stoccarda e Rotterdam, Eenhoorn non riuscirà nell'impresa agli Europei di Brno (Repubblica Ceca) sbarcherà nel mondo del calcio da "loser" del baseball. Dopo le due sconfitte continentali contro gli azzurri, Jim Stoeckel e Brian Farley (i due manager statunitensi della Nazionale olandese) avevamo lasciato prematuramente l'incarico. A settembre, Eenhoorn arriverà a Brno col nuovo allenatore, il belga Steve Janssen. In vista dell'appuntamento, ogni settimana Janssen organizzerà due sessioni dedicate ad una selezione di giocatori della Hoofdklasse nel nuovo stadio dei Pioniers ad Hoofddorp. Per gli Europei a Brno saranno convocati anche i pro militanti nei campionati di USA, Giappone e Corea.
Dal 1° Ottobre all'AZ Alkmaar, Eenhoorn collaborerà con l'allenatore Marco van Basten e con lo statunitense Earnest Stewart, Direttore Tecnico. Il 46enne ex-interno del Neptunus, dei Nicols, Yankees, Angels e Mets è un personaggio di spicco della federazione olandese KNBSB. Come manager della Nazionale orange ha vinto 4 titoli europei, ha conquistato due qualificazioni olimpiche (2004 e 2008) e due qualificazioni per le semifinali dei Mondiali IBAF (2005 e 2007). Nel 2011, Eenhoorn è stato nominato Direttore Tecnico del federbaseball olandese. Insieme al manager Brian Farley ha vinto il Mondiale IBAF di tre anni fa battendo in finale il pluricampione Cuba e nella primavera 2013 con l'Olanda guidata da Hensley Meulens riusciva ad arrivare nel girone finale del World Baseball Classic a San Francisco.
Occorrerà vedere come questo grande personaggio del baseball saprà imporsi nel mondo del calcio olandese. Il suo primo anno ad Alkmaar sarà una stagione senza attività all'estero, perchè appunto gli undici dell'AZ, nell'ultima giornata dei play-off, sono stati battuti 3-0 dalla squadra di FC Groningen ed eliminati dalla lega europea 2014-2015. Esordio quindi soft nel calcio per Eenhoorn, che è sempre stato rispettato dai giornalisti di baseball. Anche se durante le conferenze stampa. spesso era disturbato da domande fatte nei momenti critici. Ad esempio, come quando doveva rispondere dei tagli di giocatori dalle selezioni preliminare per arrivare al numero massimo determinato dal torneo. I giornalisti hanno dovuto subire anche una sorta di "boicottaggio" per un anno o più. Tutto ciò era possibile nell'ambiente ristretto del baseball, ma che succederà ora nel calcio che è più populare?

Informazioni su Pim Van Nes 279 Articoli
E' corrispondente dall'Olanda per Baseball.it e per Mister-Baseball.com. ma segue le vicende del baseball e softball italiano anche per i siti olandesi Honkbalsite.com e Softbalsite.com. In passato, Pim Van Nes ha collaborato con la testata "Tuttobaseball" e con le riviste olandesi "Inside" e "Honkbal en Softbal Nieuws". Nel biennio 1984-1985 ha contribuito all'Enciclopedia del Baseball di Giorgio Gandolfi e Enzo Di Gesù realizzando uno speciale di 5 pagine sulla storia del baseball in Olanda. Tra il 1982 e il 2005, ha svolto la sua attività professionale presso le Ambasciate olandesi di Parigi, Kuwait City, Cairo, Algeri, Rabat, Ankara e Dubai.  

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.