Nettuno ricomincia senza Mazzanti che passa al Rimini

Primo allenamento sabato pomeriggio (al coperto) per il gruppo alla guida di Claudio Scerrato. Mentre è andata in porto la trattativa del terza base che andrà in prestito per un anno in Romagna

Primo passo verso un’agognata normalità per il Nettuno Baseball, che domani pomeriggio (sabato 1 febbraio) inizia la prima fase di preparazione atletica in vista dell’Ibl. Considerate le condizioni climatiche terrificanti che hanno letteralmente in ginocchio Roma e le zone del litorale, il primissimo allenamento si terrà alle 14,30 presso l’Academy of Nettuno Baseball, dunque al coperto nella struttura che si trova di fronte allo Steno Borghese. A dirigere l’allenamento sarà Claudio Scerrato, pitching coach la scorsa stagione, insieme al preparatore atletico e a parte dello staff che lo scorso anno aveva coadiuvato Bagialemani nel campionato 2013.

Si comincia dunque a lavorare con molti giovani e giovanissimi appartenenti ai Lions Nettuno, nell’attesa che venga rinforzato quel gruppo che per adesso è composto anche da quello che rimane nel Nettuno dopo le partenze che si sono succedute negli ultimi giorni.

L’ultima in ordine di tempo è l’ufficialità di Giuseppe Mazzanti che per il 2014 giocherà con la casacca del Rimini. La conferma è arrivata nelle ultime ore dopo che della trattativa si era iniziato a parlare sin dalle feste natalizie. L’ormai ex capitano del Nettuno approderà in Romagna con la formula del prestito per una stagione. 

Informazioni su Mauro Cugola 545 Articoli
Nato tre giorni prima del Natale del 1975, Mauro è laureato in Economia alla "Sapienza" di Roma, ma si fa chiamare "dottore" solo da chi gli sta realmente antipatico... Oltre a una lunga carriera giornalistica a livello locale e nazionale iniziata nel 1993, è anche un appassionato di sport "minori" come il rugby (ha giocato per tanti anni in serie C), lo slow pitch che pratica quando il tempo glielo permette, la corsa e il ciclismo. Cosa pensa del baseball ? "È una magica verità cosmica", come diceva Susan Sarandon, "ma con gli occhiali secondo me si arbitra male". La prima partita l'ha vista a quattro mesi di vita dalla carrozzina al vecchio stadio di Nettuno. Era la primavera del '76. E' cresciuto praticamente dentro il vecchio "Comunale" e, come ogni nettunese vero, il baseball ce l'ha nel sangue.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.