Rimini stacca il biglietto per i playoff 2013

Facile doppietta per i Pirati su Reggio Emilia. Primo ko da campione d'Europa per l'Unipol Bologna, il Nettuno respinge l'attacco del Parma al 4° posto. San Marino rullo a Ronchi, Novara e Godo si annullano

Quattro partite alla fine, un solo verdetto già in cassaforte. Rimini è la prima squadra sicura di affrontare la post-season, per il resto bisognerà probabilmente attendere l'esito dell'ultimo week-end. I Pirati staccano il biglietto per i play-off con la prevedibile doppietta colta ai danni della Palfinger Reggio Emilia, resa però quasi una passeggiata dalla scelta, più o meno opinabile, da parte degli emiliani di destinare alla semifinale di IBL2  i due migliori pitcher a disposizione (Acosta e Crepaldi). Ne sono venute fuori due gare a senso unico, con la Palfinger in partita soltanto per mezza gara2 ma alla fine sopraffatta dalla superiorità di Rimini e da una serie esagerata di errori difensivi (ben 10 in totale). I neroarancioni del post ko europeo hanno messo in mostra alcuni elementi in progresso nel box (Bertagnon, Castro e Buccheri) oltre alle certezze Zileri (2° homer stagionale) e Romero (sempre leader in media battuta) ma anche un monte come sempre solido (Marquez in vetta al pgl) la cui unica nota stonata è l'uscita anticipata (a scopo precauzionale) di Bazardo per un leggero fastidio al braccio.

I Pirati hanno ora due lunghezze di vantaggio sull'Unipol Bologna, fermata sul pari da un Nettuno che promette di vendere cara la pelle fino alla fine. Vincenti in gara1 nonostante un Rivero in difficoltà come mai in stagione, i campioni d'Europa cedono nel braccio di ferro di gara2, risolta dalla Bagialemani-band al tie-break dopo un gran duello sul monte in cui spicca la prova di Valerio Simone, il talento più cristallino tra i giovani pitcher italiani. Per entrambe sarà fondamentale il prossimo turno: Bologna contro San Marino per tentare l'aggancio in vetta al Rimini, Nettuno proprio contro la capolista per mantenere a distanza il Parma. L'insidia ducale è infatti sempre più una realtà nella corsa ai playoff. Il nove di "Pepita" Munoz è a -1 dal Nettuno con davanti un calendario che sorride. Allo "Jannella", dove il Mastiff Grosseto ha venduto cara la pelle, non è stato per nulla facile (grande sfida in gara2 a suon di "k" tra Josè Sanchez e Angel Marquez, entrambi con 13 strike-out a referto) ma il Parma (sempre senza Marval) può e deve crederci.

Intanto la T&A San Marino ha fatto in pieno il suo dovere passando come un rullo compressore a Ronchi dove anche il pur emergente Yepez è stato travolto come un fuscello da un line-up che pare proprio aver trovato la condizione giusta al momento giusto. Ai campioni d'Italia basterà dividere la posta negli scontri diretti con Bologna e Rimini per accedere ai playoff ma a questo punto è pure lecito pensare a qualcosa in più dell'attuale 3° posto.

Restano infine appaiate Novara e Godo che si dividono la posta al "Provini". Il rientro di Calero sul monte, in staffetta con Torres, vale una comunque sofferta vittoria agli uomini di Mike Romano in gara1 prima della vendetta a suon di punti dei Knights in una gara2 che ha visto tornare su ottimi livelli Ribeiro. Appuntamento da Ferragosto per il penultimo turno: sabato sera ne sapremo certamente di più.

Cristiano Cerbara
Informazioni su Cristiano Cerbara 457 Articoli
Nato a Rimini 38 anni fa, Cristiano Cerbara è entrato nel mondo del giornalismo sportivo dall'ottobre del 1998, ovvero da quando ha rivestito per quattro anni i panni di collaboratore esterno del quotidiano locale "La Voce di Rimini" curando principalmente e giornalmente le vicende calcistiche del Rimini e collaborando comunque anche per quanto riguarda il baseball fino a diventarne responsabile in prima persona dai play-off 2001. E nell'ottobre 2002 ecco il passaggio alla redazione del Corriere Romagna dove ha ricomposta la staffetta di baseball.it con l'amico Andrea. Ma quello per il "batti e corri" é un amore profondo, nato con un classico colpo di fulmine all'età di 19 anni. Era infatti il 1988 quando il baseball cominciò a fare parte della sua vita sfociando in una passione che lo ha portato a saltare (per cause di forza maggiore) appena 2 partite allo stadio dei Pirati di Rimini (le ultime ed ininfluenti della regular season 1997) negli ultimi 15 campionati. Sposato dal settembre del 2000 con Monica, collabora con "Il Biancorosso" (giornalino quindicinale che esce in occasione delle partite interne del Rimini Calcio) e con il settimanale "Romagna Sport". Segue con interesse il baseball delle Major League e il suo sogno sarebbe quello di poter assistere dal vivo ad una partita di finale delle World Series ma per il momento si accontenta di entrare virtualmente nei templi del batti e corri a stelle e strisce consumando la sua Play-station a suon di fuoricampo e spettacolari prese in tuffo. Un altro desiderio forse irrealizzabile é quello di poter vedere un giorno il baseball italiano arrivare allo stesso grado di popolarità del calcio.

Commenta per primo

Lascia un commento