Ibl2-SerieA: l'Urbe Roma piega un ostico Nettuno

Nel girone C il Pesaro sorprende l'Anzio, mentre i capitolini faticano con i tirrenici. Girone B all'insegna delle doppietta con il colpaccio degli Athletics a Rovigo. Nel girone A il Bollate cade per la prima volta e lo United ne approfitta

Un'altra giornata rovinata dal maltempo in Ibl2/SerieA. Non mancano comunque le emozioni. Nel girone C ad attrarre l'attenzione è il pirotecnico recupero tra Padule e Messina ricco di punti e di valide, due match forse poco apprezzati dai tecnici, certamente molto più apprezzati dagli spettatori. Altra sorpresa nel girone la vittoria sull'Anzio del Pesaro, mentre lo scontro tra Roma e Nettuno si è dimostrato avvincente con i nettunesi che hanno lottato senza alcun timore reverenziale contro i favoriti capitolini. Domenica si chiude il primo girone di andata (quello C è l'unico girone ad avere due gironi di andata)con il Nettuno che riposerà dopo aver anticipato il match con Roma, si scontreranno Anzio – Messima, con i padroni di casa favoriti e vogliosi di riscatto, e Pesaro-Padule.
Nel girone B da segnalare la bella vittoria degli Atheltics sul campo del Rovigo in un raggruppamento che ha visto mettere a segno solo doppiette nelle gare giocate. Pesante lo sweep dell'Imola che batte Modena e accorcia sul Padova in classifica, costretto al rinvio a Sala Baganza. Il Rimini Riviera sbanca, invece, Castenaso soffrendo in gara1 e vincendo più agevolmente il secondo match. Domenica si sfideranno proprio Rimini Riviera e Bologna Athletics con questi ultimi vogliosi di proseguire nel momento positivo che li vede a quota 8 vittorie, più di tutti nel girone, ma con 4 gare in più del Padova e 2 dell'Imola. Sfida in serie A federale tra Modena e Sala Baganza, mentre Padova e Imola sono chiamate a due incontri molto ostici. I primi ospiteranno il Rovigom gli altri faranno visita al Castenaso
Nel girone A perde l'imbattibilità il Bollate che pareggia contro il Piacenza ed ad approfittarne è lo United che vince, non senza faticare con l'Oltretorrente. Queste sono le uniche gare giocate nel girone con il maltempo che ha costretto al rinvio Novara – Collecchio e Codogno – Farma Crocetta. Nel prossimo turno che si giocherà tra sabato e domenica il Bollate ospita con i favori del pronostico il Codogno e giocheranno sabato pomeriggio e sabato sera. Il Senago Milano United, invece, se la vedrà con l'ostico Rebecchi Nordmeccanica Piacenza in un remake delle sfide dello scorso campionato di Ibl2 in cui sono state tra le squadre protagoniste della regular season. Quest'anno, però, il duello in classifica non ci sarà con l'United che concorre per la A Federale. Chiudono il quadro della quinta giornata Farma Crocetta – Novara e Collecchio – Oltretorrente.
Girone A
Alla quarta giornata cade l'imbattibilità del Bollate. La formazione lombarda, dopo aver dominato gara1 contro Piacenza, cede il passo nel secondo match. Nella prima gara il Bollate viene trascinato da Cristiano, Zamora, Guadagnino e Torreales che battono 11 delle 13 valide totali. Il Rebecchi – Nordmeccanica resta in partita solo per due inning dove riesce a segnare 4 punti prima di cedere definitivamente riuscendo a battere solo 2 valide dopo la seconda ripresa su Bertuzzo (vincente) e un perfetto Anderson Castro che firma la salvezza con 4 inning perfetti impreziositi anche da 3 k. Il finale sorride al Bollate che vince 11-4. La vendetta piacentina arriva in gara due. Stavolta è il Bollate a segnare solamente ad inizio gara per poi spegnersi. Dopo il terzo inning il Bollate conduceva 2-1 ed aveva già battuto la metà delle valide della sua partita. Il Piacenza, invece, sfrutta al meglio un Noguera appannato (4 bb e 3 wp). Al quarto inning arriva l'allungo decisivo degli ospiti. Dopo due k in apertura Noguera subisce il singolo di Scorsoglio che arriva in terza con una rubata e un lancio pazzo. Cristalli gira una pallaccia di Noguera. L'inning potrebbe finire qui, ma il k non si concretizza per un altro lancio pazzo ed entra il punto del pari. Il singolo di Ferrini, il doppio di Riccio e il singolo di Murari portano il punteggio sul 4-2. Termina così la gara di Noguera che dall'inning successivo lascia il posto a Sheldon. Il Piacenza alla fine si impone con il punteggio di 5-2.
Con i rinvii di Novara – Collecchio e Codogno – Crocetta, l'altra gara del girone è stata quella tra Oltretorrente e Senago Milano United. I meneghini ottengono una preziosa doppietta che gli consente di recuperare una partita nei confronti della capolista Bollate. Vittoria in rimonta per Milano la prima. L'oltretorrente ha assaporato la vittoria fino all'ottavo inning iniziato con gli ospiti in vantaggio 4-3. Il bunt single di Realini ed una rubata portano l'esterno in zona punta. Il singolo di Hernandez vale il pari, mentre il vantaggio è firmato dalla valida di Barravalle e dall'out in diamante di Marzullo. Un punto per squadra al nono consegnano la vittoria allo United grazie anche all'assistenza di Marzullo dall'esterno sinistro che elimina a casa Bertoncini nel tentativo disperato di segnare il punto del pareggio dopo quello segnato da Mattioli. In gara2 è l'Oltretorrente a sfiorare la rimonta. Sul monte dello United torna Renny Duarte e si sente. Dopo sei inning Duarte scende dal monte (2 h; 10 k; 1 pgl) e l'Oltretorrente prova a ribaltare il risultato. Nella prima parte di gara il Milano ha prodotto un vantaggio di cinque punti grazie anche alle prestazioni di Realini e Hernandez. All'ottavo l'Oltretorrente accorcia segnando due punti che portano il punteggio sul 6-3. Il pareggio è tutto merito di Nina Andujar che sbatte oltre l'esterno sinistro un fuoricampo da 3 punti. Tutto da rifare per Milano che non molla e trova il punto della vittoria grazie ad un errore di Greci.
Girone B
Giornata di doppiette nel girone B. Non giocano solamente Sala Baganza e Padova. Il Rimini, invece, è corsaro in casa del Castenaso dove si impone per due volte. A brillare nei riminesi è ancora Fabbri (2/6 2rbi) in una gara equilibrata fino alle battute finali. Ad inizio settimo inizia a rompersi un po' l'equilibrio con il punto del 2-1 romagnolo che allunga nella ripresa successivi con il 2-run single di Fabbri. Il Castenaso torna in corsa nella parte bassa dell'inning con i doppi di Rofrano, Silvestri (dopo la base a Napoli) e Bucci che valgono tre punti e il pareggio bolognese. La vittoria riminese è firmata al nono da una volata di sacrificio di Baccelli dopo un colpito, un lancio pazzo e una base ball di Federici. Molto più agevole per il Rimini l'affermazione in gara2. 19 -0 al settimo e pratica chiusa con tre big inning da cinque punti, uno da tre e un punto al quinto. Brilla fra tutti il grande slam alla prima ripresa di Simone Pandolfi.
Doppietta anche per l'Athletics Bologna sul campo del Rovigo. In gara1 è il Rovigo a condurre i giochi per gran parte del match. Al settimo, infatti, i padroni di casa erano avanti 2-1. Un singolo di Cavalieri, un balk e una palla mancata al settimo valgono il pari per Bologna che all'ottavo segna il punto del definitivo 3-2 con il singolo di Venturi. Anche in questa serie la vittoria più agevole arriva in gara2 Tre punti in apertura segnano l'ottimo avvio bolognese che incassa due punti nelle prime tre riprese e poi niente più grazie anche ad un Nardi sul monte capace di lasciare al piatto undici uomini. La svolta decisiva del match arriva al quarto con un big inning da quattro punti, mentre la vittoria viene legittimata dai due punti al settimo e da quello al nono che segnano il punteggio finale di 10-2.
Con la doppietta sul Modena, l'Imola approfitta del rinvio del Padova per raggiungerlo a quota 4 vittorie in classifica in serie A. In gara1 si parte subito forte con il Modena che segna tre volte al primo inning sotterrando di valide Pritoni che subisce 4 delle 5 valide dei suoi due inning lanciati. Imola non si scompone e ribalta il risultato al terzo con un big inning da quattro punti, approfittando anche di due errori difensivi dei modenesi. Imola allunga al settimo dopo una lunga fase di equilibrio, ma il Modena torna non demorde e pareggia all'ottavo. Il punto vincente dell'Imola viene costruito all'ottavo. Cortini apre con un singolo e avanza sul sacrificio di Lentini. Cortini tocca la terza sull'out di Pirone e viene spinto a casa dal singolo a sinistra di Sosa.
Dopo il 6-5 di gara1 Imola concede il bis nel pomeriggio. Ottimo Tavasci sul monte di lancio che firma la vittoria con 6 inning lanciati e sole due basi concesse, oltre a 6 K messi a segno, mentre non influiscono sul risultato le 4 basi ball concesse. La partita si decide al terzo inning. Il primo punto entra con la base ball a basi cariche concessa a Caroli. Alimenta il punteggio il 2-run single. Gli altri punti vengono spinti a casa da Gelli (singolo) Minardi (volata) Belletti (singolo). Il punteggio finale recita 7-1 Imola.
Girone C
Nel girone C il 25 aprile c'è stato il recupero tra Padule e Messina che ha modificato l'intero calendario del girone. Due partite ricche di punti. In gara1 il finale è un incredibile 17 – 16 per Padule. I protagonisti sono 2. Per i siciliani è stato Antonino Savasta con il suo 3/5 6 rbi con un 3-run double ed un homerun da due punti. L'altro è Pinto del Padule. Anche per lui un doppio, da due punti, e un grande slam. Senza storia, invece, gara2, terminata 19-0 al settimo. Brillano Bosi (4/4) Gozzini, tra i migliori anche in gara1, (2/3) e Cavallini (3/3 5 rbi con un homerun).
Anticipa la sfida con la Roma il Nettuno che da un gran filo da torcere ai capitolini. Gara1 Mauro Salciccia è autore di 11 k, ma viene anche toccato con abbastanza continuità dalle mazze nettunesi autore di 11 valide, tutte sull'ex pitcher della Danesi. Succede tutto al secondo inning con il nettuno che passa in vantaggio 3-0 e la Roma che rimonta 4-3, sfuttando un balk, un lancio pazzo e una "trappola" non riuscita dei nettunesi. Al settimo il Nettuno spreca la sua grande occasione lasciando tre corridori in base. Anche gara2 è abbastanza equilibrata. L'equilibrio regna per la gran parte dell'incontro. La Roma passa in vantaggio al terzo attacco sfruttando anche due errori difensivi del Nettuno, ma la partita resta aperta fino al settimo innning. Al settimo i nettunesi non sfruttano una situazione di due uomini in zona punta (D'Auria Baseball più rubata e lancio pazzo, Neri base ball più rubata), ma prima il k su D'Angelo, poi la grande presa sulla linea di Di Felice, destinata a trasformarsi in doppio, di Iezzi chiudono la ripresa senza danni. L'Urbe chiude la pratica al settimo con un big inning da cinque punti chiudendo la gara con un shutout da 7-0, grazie anche alla grande prova di Yuri Morellini che in 8,1 inning mette ben 15 k incassando una sola valida.
La sorpresa di giornata arriva dal Pesaro. La formazione di Ibl2 costringe al pareggio l'Anzio tra le mura amiche del Reatini. L'ottima prova del monte pesarese sono la chiave di volta del match. Il partente Bartoli (5.0 ip; 3h; 4 k) e il rilievo Bazzarini (4.0 ip; 2 h; 5k) tengono a freno le mazze anziati. L'attacco marchigiano, invece, è più concreto e alla fine bastano i due punti segnati al secondo attacco per assicurarsi la vittoria (2-1 il finale). In gara2 l'Anzio si riscatta dominando sin dalle prime battute. Dopo i primi due inning gli uomini di Bulfone erano già avanti 5-0. Pur subendo 9 valide, l'Anzio in difesa è perfetto e alla fine si impone con il punteggio di 7-2.

Informazioni su Davide Bartolotta 213 Articoli
Nato ad Anzio (Roma) il 9 aprile 1988, ha sempre vissuto nella vicina Nettuno. A 6 anni ha cominciato a giocare a calcio, ma essendo della “città del baseball” non poteva che appassionarsi a questo sport. E' iscritto all'ordine dei giornalisti nell'albo dei pubblicisti. Da spettatore ha seguito il baseball fino al giugno del 2008, quando ha iniziato una collaborazione con “Il Granchio”, settimanale d’informazione di Anzio e Nettuno, di cui è diventato dal 2010 redattore e redattore web, che gli ha permesso di vivere questo sport da un altro punto di vista. Nel primo anno di attività giornalistica ha avuto modo di seguire diversi eventi internazionali tra cui le Final Four dell’European Cup a Barcellona (settembre), oltre che a coprire regolarmente la serie A2 ed in particolare le gare del Nettuno2. La sua più grande aspirazione è quella di contribuire, anche se in una minima parte, a far crescere in Italia la considerazione per questo sport, e magari un giorno poterlo raccontare collaborando con testate nazionali. Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università "La Sapienza" di Roma. Nelle stagioni 2011 e 2012 ha svolto il ruolo di addetto stampa per la Danesi Nettuno Bc. E' giornalista presso il gruppo editoriale DComunication dove ricopre il ruolo di redattore web per il quotidiano online di Anzio e Nettuno www.ilclandestinogiornale.it e cura la parte giornalistica dell'emittente televisiva regionale (Lazio) YoungTv dove cura una rubrica sportiva. Dall'agosto 2015 collabora con l'Agenzia di Stampa InfoPress realizzando servizi e contributi per Il Corriere dello Sport seguendo lo sport locale e le squadre in trasferta all'Olimpico di Roma per le partite del campionato di serie A di calcio. Gli piace la musica rock e adora guardare film... è arrivato ad un picco massimo di cinque in una giornata.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.