Imbattibilità addio per almeno una capolista

La sfida tra Rimini e Bologna sancirà chi tra le due ancora  a 1000 subirà la prima sconfitta. In fondo, Novara prova a togliere lo zero dalla casella vittorie. Allo Steno Borghese Nettuno-San Marino, sapore play-off

Almeno una perderà l'imbattibilità. Se poi procederanno o meno appaiate in testa alla classifica vorrà dire che entrambe hanno dovuto cedere un incontro e che a 1000 non ci sarà più nessuno dopo la terza giornata di Ibl.

E' quello di Rimini il campo principale, con una classicissima del nostro batti e corri che mette i padroni di casa di fronte all'Unipol Bologna. Avvio praticamente sul velluto per entrambe, gli uomini di Catanoso nel box (primi con 344 di media) finora hanno sopperito a una difesa troppo fallosa per il loro livello (già 7 errori). Bologna il primato l'ha conquistato sul monte (appena 1,41 di media pgl, non che Rimini faccia da meno con 1,59), commettendo appena 3 errori in quattro partite ma anche battendo il maggior numero di valide in assoluto finora (48) e ottenendo la seconda media del torneo con 338.

Sfida dal sapore play off al "Borghese" di Nettuno, con i padroni di casa che per le note vicende legate allo sponsor sanno che sarà una stagione di sacrifici ma non hanno intenzione di mollare. Dopo due sconfitte a Parma all'esordio, i ragazzi di Ruggero Bagialemani hanno vinto due volte di fronte al pubblico di casa. Si spera che con San Marino sia più numeroso, se non altro per il blasone della formazione di Bindi o per la curiosità del derby tra i fratelli Imperiali: Renato con la squadra locale, Francesco ormai di casa sul Titano o, perché no, per vedere la sfida tra Romero e Magrane. In riva al Tirreno tutto può succedere, perché una cosa è certa: Nettuno non molla. I padroni di casa viaggiano a una media in battuta di 245, mentre San Marino è a 270, sul monte verdeazzurri a 4.04 e "Titani" a 2,43, 8 gli errori nettunesi la metà quella dei sanmarinesi.

Tra Reggio Emilia e Godo chi fa sue due partite può già dire di voler essere l'outsider della stagione. Hanno una vittoria a testa, non hanno demeritato finora, gli uomini della Palfinger battono meno dei Knights (208 contro 227 la media) ma le parti si invertono sul monte dato che i padroni di casa sono a 3.03 e i "goti" a 5.01. Sul fronte errori già 10 quelli commessi dagli emiliani, 7 quelli dei ravennati.

Se almeno una perderà l'imbattibilità tra Rimini e Bologna, c'è chi cerca di togliere lo zero dalla casella delle vittorie ed è Novara che va a far visita al Toshiba Mastiff Grosseto. Gli uomini di Mike Romano hanno una media pgl disastrosa (10.6, la peggiore del torneo) contro quella di 6,49 dei padroni di casa. Dalla loro, però, i piemontesi vantano un attacco a 214 di media contro il misero 189 del Grosseto, poi hanno commesso appena 5 errori contro i 10 degli avversari.

Rinviata per l'atteso maltempo Ronchi-Parma, applicando le nuove norme, è giusto concludere con un pensiero per chi la terza giornata dell'Ibl la vedrà da lassù: Cesare Ravaldi,  un grande uomo di baseball. Un abbraccio alla famiglia.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.