Rolexis Molina, un asso cubano per il line-up del Novara

Il reparto offensivo della squadra di Romano prende consistenza con il terza base-esterno nato 34 anni fa a Isla de la Juventud: giunto in Italia nel 2010 giocando con i Catania Warriors, l'anno scorso a Grosseto dopo una stagione a Messina in serie A

Il cubano Rolexis Molina, terzo miglior battitore della stagione IBL 2012 con .363 in media battuta, vestirà nel 2013 la maglia del Novara. E' un gran colpo di mercato per la società di via Patti che aggiunge al proprio line-up un vero slugger (.481 la media bombardieri nella passata stagione) ma anche un uomo dal grande controllo della propria mazza nel box, confermato da un ottimo .418 di media arrivi in base.
"Ho scelto di venire a Novara perché quando ci ho giocato col Grosseto ho notato un ambiente accogliente ma appassionato e un buon pubblico sugli spalti che faceva sentire alla squadra il suo sostegno" spiega Rolexis Molina che ha 34 anni ed è un terza base-esterno. Proprio contro il Novara Rolexis Molina si era particolarmente distinto soprattutto in prestazioni difensive che avevano riscosso l'applauso del pubblico novarese.
Nato a Isla de la Juventud il 30 novembre 1978, laureato all'Istituto Superiore di Educazione Fisica dell'Avana, nel suo trascorso sportivo figurano 12 campionati nella Serie Nacional cubana con la squadra del suo paese natio, esperienza coronata da una ragguardevole media battuta vita di .308.
Atleta di un metro e ottanta di altezza per 95 chilogrammi, Molina ha giocato suo primo campionato in Italia nel 2010 con i Catania Warriors. Nel 2011, l'abbandono della IBL da parte della Franchigia Siciliana lo ha sospinto a Messina in Serie A Federale dove in 77 turni nel box ha ottenuto la stratosferica media battuta di .532 con 41 valide e 23 punti battuti a casa. Poi il campionato IBL 2012 a Grosseto con .363 di media battuta maturato in 160 turni, col risultato di 58 battute valide, 14 doppi, 1 triplo, un fuoricampo e 23 punti battuti a casa. Solo 9 strike-out in tutta la stagione, dieci basi rubate su 15 tentativi.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.